Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Tu sei qui

Enzo Bianco

Enzo Bianco è stato Ministro dell'Interno dal 22 dicembre 1999 al  10 giugno 2001. Ha 50 anni, è sposato ed ha una figlia. 
Avvocato, esperto di finanza internazionale, ha lavorato dal 1976 al 1982 nel servizio studi del CREDIOP. Dal 1983 al 1988 è stato amministratore delegato di una importante Engineering Company operante in America, Asia ed Africa. E' un manager che ha messo le sue competenze al servizio della politica. 
E' stato sindaco di Catania nel 1988-89, in quella che fu definita dai mass media "la primavera di Catania". Nel 1993 è stato il primo sindaco eletto direttamente dai cittadini, riconfermato nel 1997 con il 64% dei consensi. 
Si è dimesso il 3 gennaio 2000 dopo la nomina a Ministro dell'Interno, primo sindaco ad essere chiamato a questo incarico nella storia dell'Italia unitaria. 
Repubblicano di formazione politica, è cresciuto alla scuola di Ugo La Malfa, Bruno Visentini e Giovanni Spadolini. E' stato Vice Presidente del Movimento referendario guidato da Mario Segni. Sin dall'inizio è stato nell'Ulivo con Romano Prodi, con il quale ha contribuito a fondare "I Democratici", movimento di cui è membro dell'esecutivo nazionale. 
E' stato uno degli artefici della stagione del nuovo protagonismo dei Comuni e dei sindaci eletti direttamente dal popolo che ha rafforzato il ruolo e l'autonomia del Comune quale Istituzione più vicina ai cittadini. Eletto nel 1995 all'unanimità presidente dell'ANCI, l'Associazione Nazionale dei Comuni d'Italia, è stato riconfermato nel 1999, sempre all'unanimità, alla massima carica dell'Associazione. E' stato Presidente dell'Agenzia nazionale dei Segretari Comunali e Provinciali. Dal 1997 ha guidato la delegazione italiana al Comitato delle regioni dell'Unione Europea. 
Amante della musica, con una predilezione per Mozart, è stato Presidente del Teatro Massimo Bellini di Catania e promotore del Comitato nazionale per i festeggiamenti del bicentenario della nascita di Vincenzo Bellini. 
Nel tempo libero coltiva la passione per la cucina: nei piatti preferiti riscopre le antiche ricette siciliane.

Incarichi:

Ministro
da 22 Dicembre 1999 a 31 Maggio 2001