Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Tu sei qui

Commissario straordinario del Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket ed antiusura

Il Commissario svolge attività di coordinamento delle iniziative antiracket e antiusura sul territorio nazionale ai sensi della legge 23 febbraio 1999, n. 44 art. 19, presiede il Comitato di solidarietà per le vittime dell'estorsione e dell'usura, istituito presso il ministero dell'interno, che ha il compito di esaminare e deliberare sulle istanze di accesso al Fondo di solidarietà

Il prefetto Domenico Cuttaia è stato nominato Commissario straordinario del Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket e antiusura con decreto del Presidente della Repubblica 5 gennaio 2017. Svolge le funzioni a decorrere dal 5 gennaio 2017 e fino al 4 gennaio 2018.

»  Biografia

Amministrazione Trasparente (su presidenza.governo.it)

Comitato di solidarietà per le vittime dell’estorsione e dell’usura

​È l’organismo che esamina e delibera sulle domande di accesso ai benefici del Fondo di solidarietà. Presieduto dal Commissario straordinario del Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket e antiusura, è composto da:

  • un rappresentante del ministero per lo Sviluppo economico;
  • un rappresentantedel ministero dell'Economia e delle Finanze;
  • tre membri designati ogni due anni dal Consiglio nazionale dell'economia e del lavoro (Cnel), in modo da assicurare la presenza a rotazione delle diverse categorie economiche;
  • tre membri delle associazioni antiracket e antiusura, anch'essi in carica per due anni;
  • un rappresentante della Concessionaria dei servizi assicurativi pubblici (Consap) senza diritto di voto.

Accesso al fondo di solidarietà

​Chi ha subito danni, alla persona o alla propria impresa, a causa del racket o dell’usura può ricevere, a titolo di risarcimento, un contributo del Fondo di solidarietà. In ogni prefettura è presente un referente che può fornire informazioni e sostegno per presentare la richiesta dei benefici economici.
La domanda può essere presentata accedendo al seguente servizio on line attivo tutti i giorni dalle ore 7,30 alle ore 22:

Portale delle domande di accesso al Fondo di solidarietà per le vittime delle richieste estorsive e dell'usura

Accordo quadro per la prevenzione dell'usura - elenco dei referenti

L’intesa consente un rapporto più proficuo tra i destinatari gestori dei Fondi speciali antiusura: banche, associazioni imprenditoriali e di categoria, confidi, fondazioni e associazioni antiusura.

All’art. 5 dell’Accordo quadro, le banche si sono impegnate a individuare al loro interno le figure dei Referenti, che hanno il compito di seguire l’iter istruttorio delle pratiche di fido per l’utilizzo dei fondi e quello di dialogare con i confidi, le fondazioni e le associazioni antiracket e antiusura. Ciò anche al fine di effettuare monitoraggi e mappature del fenomeno e delle attività intraprese per fronteggiarlo.

Accordo Quadro 

Elenco dei referenti (aggiornato al 2 novembre 2017)

Ultimo aggiornamento:

Martedì 7 Novembre 2017, ore 10:15

Notizie Correlate