Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Patrimonio del Fondo edifici di culto

Patrimonio del Fondo Edifici di Culto
Il ministero dell'Interno ha un patrimonio diffuso su tutto il territorio nazionale, costituito da: oltre settecento chiese, conventi, caserme, un castello, unità immobiliari, fondi rustici, cascine, boschi e selve.

Il Fondo edifici di culto (Fec) è un ente dotato di personalità giuridica. L'origine del suo patrimonio deriva dalle leggi della seconda metà del 1800 con le quali lo Stato italiano soppresse le proprietà ecclesiastiche. E' amministrato attraverso la Direzione centrale per l'amministrazione del Fec, affiancata da un Consiglio di amministrazione. A livello provinciale è amministrato dai prefetti.

La missione affidata al Fondo è quella di assicurare la tutela, la valorizzazione, la conservazione e il restauro dei beni. Con quest’intento vengono curate annualmente pubblicazioni e mostre, dedicate alle più importanti opere architettoniche e pittoriche. Il Fec, inoltre, partecipa con il prestito d’opere d’arte di proprietà a mostre ed eventi di promozione culturale di rilievo nazionale e internazionale. La conservazione e i restauri vengono assicurati da numerosi interventi, realizzati in collaborazione con il ministero per i Beni e le attività culturali, che vengono finanziati direttamente o mediante sponsorizzazioni.

Il patrimonio è composto da oltre ottocento chiese di grande interesse storico-artistico distribuite su tutto il territorio nazionale; inoltre, comprende il complesso forestale di Tarvisio (Ud) e le aree forestali di Quarto Santa Chiara (Ch) e di Monreale e Giardinello (Pa) che conserva grazie alla collaborazione con il Corpo forestale dello Stato attraverso convenzioni.

Il Fondo annovera fra i suoi beni anche un fondo librario antico, custodito nella biblioteca della Direzione centrale, con oltre quattrocento volumi editi dall'anno 1552.

Per tutte le info: fondoedificiculto@interno.it

Ultimo aggiornamento:

Giovedì 21 Settembre 2017, ore 13:21

Notizie Correlate