Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Banca dati nazionale unica della documentazione antimafia (Bdna)

Realizzata per informatizzare il rilascio delle comunicazioni e informazioni antimafia liberatorie in modalità automatica ad Amministrazioni pubbliche, Enti pubblici ed Aziende vigilate dallo Stato

La Banca dati nazionale unica per la documentazione antimafia (Bdna), istituita presso Dipartimento per le Politiche del personale dell'amministrazione civile e per le Risorse strumentali e finanziarie, è stata realizzata per accelerare il rilascio delle comunicazioni e informazioni antimafia liberatorie in modalità automatica ad amministrazioni pubbliche, enti pubblici ed aziende vigilate dallo Stato.

La documentazione rilasciata dalla Bdna è necessaria prima di stipulare, approvare o autorizzare i contratti e subcontratti relativi a lavori, servizi e forniture pubblici, o prima di consentire il rilascio di provvedimenti previsti dal Codice antimafia.

Per accedere alla Bdna, le amministrazioni pubbliche, gli enti pubblici e le aziende vigilate dallo Stato devono essere accreditate dalle prefetture competenti con il rilascio di credenziali di accesso.

La Bdna, che dispone di collegamenti con altre banche dati, è disciplinata dal decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri n.193 del 30 ottobre 2014 che individua le modalità di funzionamento, accesso e consultazione.

Il sistema informativo e l’infrastruttura tecnologica sono stati realizzati e vengono gestiti dall’Ufficio IV- Innovazione tecnologica per l’Amministrazione generale del Dipartimento.

Ultimo aggiornamento:

Venerdì 3 Marzo 2017, ore 12:52