Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Tu sei qui

Ministero

Direzione centrale della Polizia criminale

Alla direzione centrale della Polizia criminale è preposto il vice capo della Polizia - direttore centrale della Polizia criminale, il quale assicura, come vice direttore generale della Pubblica sicurezza, anche i collegamenti tra la Dia e gli altri uffici, reparti e strutture delle Forze di polizia, ivi compresi i servizi centrali e interprovinciali della Polizia di Stato, dell'Arma dei Carabinieri e del Corpo della Guardia di Finanza. Coordina inoltre l'attività svolta dalla direzione centrale dei Servizi antidroga.
La direzione centrale della Polizia criminale, istituita nel 1984, ufficio cardine del dipartimento della Pubblica sicurezza, ha fra i suoi compiti:

  • coordinamento delle investigazioni di polizia giudiziaria a livello nazionale, con particolare riferimento alla ricerca e cattura dei latitanti più pericolosi e alle organizzazioni criminali di stampo mafioso;
  • raccolta, analisi e elaborazione dei dati e delle informazioni connesse alle fenomenologie criminali più rilevanti;
  • cooperazione internazionale con i paesi esteri nella lotta al crimine organizzato con reciproco scambio di informazioni e di strategie operative e procedure finalizzate a combattere i fenomeni criminosi transnazionali più preoccupanti (traffico di stupefacenti, riciclaggio, traffico di autoveicoli, falso nummario, criminalità informatica ed ambientale);
  • gestione dei collaboratori di giustizia;
  • coordinamento a livello nazionale degli interventi relativi all'azione di prevenzione generale e di controllo del territorio;
  • supporto a livello tecnico-scientifico agli organi investigativi e all'Autorità giudiziaria nell'espletamento di indagini che richiedono l'uso di specifiche professionalità.

Ultimo aggiornamento:

Mercoledì 6 Maggio 2015, ore 12:31