Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Tu sei qui

Osservatorio sul fenomeno degli atti intimidatori nei confronti degli amministratori locali

Monitora il fenomeno sul territorio, individua iniziative a sostegno delle vittime e indica strategie di prevenzione e contrasto

L'Osservatorio è stato costituito nel 2015 per favorire e potenziare lo scambio di informazioni e il raccordo tra Stato, magistratura ed enti locali, allo scopo di individuare strumenti di contrasto e indicare strategie di prevenzione, anche proponendo interventi normativi. È composto da ministero dell'Interno, Associazione nazionale comuni italiani (Anci) e Unione province d'Italia (Upi).

Combattere il fenomeno significa conoscerne dimensioni, natura e cause nelle varie realtà territoriali. Per questo l'organismo ha messo a punto un sistema di rilevazione capillare, attraverso le prefetture, con report al 30 giugno e al 31 dicembre.

L'Osservatorio ha anche la funzione di individuare iniziative di supporto alle vittime, tenendo conto delle caratteristiche delle realtà nelle quali svolgono il loro mandato. A questo scopo è prevista la creazione in tutte le prefetture di sezioni provinciali dell'Osservatorio, di cui fanno parte anche le Forze dell'ordine e gli amministratori locali.

In via sperimentale, le sezioni sono attivate in 6 province pilota - 2 al Nord, 2 al Centro e 2 al Sud - tra le quali Cagliari.

Nelle stesse province è prevista la diffusione tra gli amministratori, tramite Anci, di un questionario anonimo per conoscere meglio le condizioni ambientali in cui lavorano e il livello di percezione della sicurezza rispetto alla funzione che rivestono.

Allegati:

AllegatoDimensione
PDF icon Scheda di approfondimento sull'osservatorio85 KB
PDF icon Le slide388.98 KB

Ultimo aggiornamento:

Venerdì 4 Novembre 2016, ore 12:18

Notizie Correlate