Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Tu sei qui

Ammissione di elettori con procedura speciale

14 Febbraio 2018

Ultimo aggiornamento:

Martedì 20 Febbraio 2018, ore 13:23
Gli adempimenti per consentire l’esercizio del diritto di voto di alcune categorie di elettori

La direzione centrale dei Servizi Elettorali ha diramato la circolare 15/2018 sull'ammissione di elettori all’esercizio del diritto di voto con procedura speciale.

In vista delle consultazioni elettorali, la circolare richiama i principali adempimenti finalizzati a consentire l’esercizio del diritto di voto di alcune categorie di elettori, non presso l’ufficio elettorale nelle cui liste sono iscritti, bensì in un altro ufficio sezionale (normale o speciale o “volante”) nell’ambito dello stesso comune di iscrizione elettorale o di altro comune, previa esibizione della tessera elettorale.

Gli adempimenti riguardano:

  • componenti del seggio, rappresentanti delle liste di candidati presso i seggi, candidati alle elezioni politiche, ufficiali e agenti della forza pubblica in servizio presso i seggi 
  • militari e appartenenti a corpi militari, alle Forze di Polizia e al Corpo nazionale dei Vigili del fuoco
  • naviganti (marittimi e aviatori)
  • degenti in ospedali e case di cura (sezioni ospedaliere, seggi speciali, uffici distaccati di sezione-cosiddetti seggi volanti)
  • ricoverati in case di riposo e tossicodipendenti degenti presso comunità
  • detenuti
  • ammessi al voto domiciliare (elenchi per voto a domicilio nella stessa sezione di iscrizione, voto a domicilio presso altra sezione dello stesso comune o di altro comune, voto a domicilio nell’ambito della sezione pur essendo iscritto nella lista di altra sezione dello stesso comune o di altro comune)
  • consegna e uso di un bollo aggiuntivo per ogni ufficio distaccato di sezione o per ciascun seggio speciale (nei cosiddetti seggi “volanti”, per la raccolta del voto domiciliare o presso ospedali e case di cura con meno di 100 posti letto; nei seggi speciali all’interno di sezioni ospedaliere, nei casi in cui esistono ricoverati impossibilitati ad accedere alla cabina; in ospedali e case di cura da 100 a 199 posti letto; nei luoghi di detenzione e di custodia preventiva).

AddToAny