Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Tu sei qui

Avellino, parte il progetto formativo “La sicurezza non è straniera”

16 Aprile 2018

Ultimo aggiornamento:

Lunedì 16 Aprile 2018, ore 12:48
Una serie di corsi formativi dedicati ai migranti richiedenti asilo, ospiti nei Centri di accoglienza straordinaria

È partito lo scorso 12 aprile, presso la sede territoriale Inail Avellino, il primo di una serie di corsi formativi dal titolo “La sicurezza non è straniera”,  diretto ai migranti richiedenti asilo ospiti nei Centri di accoglienza straordinaria (Cas) della provincia.

Obiettivo del progetto è quello di favorire la massima integrazione dei richiedenti asilo, attraverso la conoscenza delle disposizioni normative nazionali in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e incentivare comportamenti che facilitino la piena integrazione degli stranieri temporaneamente ospitati dai Cas della Provincia.

Il progetto fa seguito al protocollo d’intesa firmato in prefettura il 30 gennaio 2018 dal prefetto di Maria Tirone, il direttore provinciale dell’Inail, Memmolo, il dirigente dell’Inps Sandra Sarno,  e il dirigente dell’Itl Paola Caporali.

Nel corso della cerimonia il prefetto ha espresso particolare riconoscenza agli Enti che hanno aderito alla realizzazione del progetto.

In particolare:

Personale qualificato Inail, sede territoriale e Unità territoriale operativa (Uot) Certificazione verifica e ricerca (Cvr) di Avellino, dell’Inps e dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro, sarà addetto alla  formazione dei richiedenti asilo ospiti nei Cas.

Un percorso formativo/informativo di due giornate per migliorare la conoscenza dei principi fondamentali in materia di prevenzione e sicurezza negli ambienti di vita e di lavoro e fornire maggiore consapevolezza di quelle che sono le principali regole da rispettare per un corretto inserimento nel mondo socio-lavorativo.

L’iniziativa voluta dal prefetto rappresenta un esempio virtuoso di collaborazione tra istituzioni che intendono fornire concreto supporto per una migliore integrazione degli immigrati presenti sul territorio   da promuovere anche in altri settori come buona prassi da seguire.

Alla cerimonia hanno partecipato i rappresentanti provinciali dell’Inail, Inps e Itl.

AddToAny