Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Tu sei qui

Il comitato di Solidarietà per le vittime dell’estorsione e dell’usura riunito a Napoli

27 Ottobre 2017

Ultimo aggiornamento:

Lunedì 6 Novembre 2017, ore 07:27
Deliberate 11 elargizioni per danni derivanti da attività estorsive e 9 concessioni di mutui in favore di soggetti usurati

Riunione alla prefettura di Napoli, il 26 novembre scorso, del comitato di Solidarietà per le vittime dell’estorsione e dell’usura, presieduto dal commissario straordinario del Governo, Domenico Cuttaia. La riunione nel capoluogo campano del Comitato, che ordinariamente si riunisce con cadenza settimanale a Roma, ha voluto costituire una tangibile testimonianza dell’impegno svolto dagli organi dello Stato a favore delle vittime di questi odiosi reati.

Sono state esaminate 44 posizioni e deliberate 11 elargizioni per danni derivanti da attività estorsive e 9 concessioni di mutui in favore di soggetti usurati per un ammontare complessivo di benefici per 1 milione e 84mila euro. A margine della riunione il commissario Cuttaia ha espresso compiacimento al prefetto di Napoli Carmela Pagano per il puntuale impegno svolto dalla prefettura e dal Nucleo di Valutazione.
Prima della riunione Cuttaia aveva incontrato in comune il sindaco De Magistris e l’assessore Clemente per definire iniziative da sviluppare in tema di promozione della legalità sul territorio. L'assessore Clemente ha rivolto un saluto ai componenti del Comitato, sottolineando l’elevata valenza dell’operatività dell'organo.

Un incontro si è poi svolto tenuto tra il commissario del governo e il commissario regionale antiracket e antiusura Malvano, per l'esame dei profili relativi alla operatività delle locali associazioni antiracket e antiusura. Anche in questo contesto la cooperazione con la regione si è rilevata suscettibile di creare ulteriori opportunità a sostegno delle vittime  dell’estorsione e dell’usura.