Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Tu sei qui

Controllo di vicinato per altri nove comuni in provincia di Asti

13 Giugno 2018

Ultimo aggiornamento:

Mercoledì 13 Giugno 2018, ore 18:41
Il modello di sicurezza integrata e partecipata continua a estendersi nel territorio

Sono stati sottoscritti oggi nella prefettura di Asti due nuovi protocolli di intesa per avviare progetti di “controllo del vicinato” nei comuni di: Canelli, Calosso, Cassinasco, Moasca, San Marzano Oliveto, Cellarengo, Dusino San Michele, Ferrere e Valfenera d’Asti.

Si estende così, in altre zone geografiche della provincia, un modello di sicurezza integrata e partecipata che valorizza percorsi di cittadinanza attiva, di partecipazione diretta alla cura del territorio e di coesione sociale. Tale controllo sociale si esercita attraverso la segnalazione di persone  o di comportamenti sospetti ed è funzionale alla prevenzione di reati quali, in particolare, i furti nelle abitazioni.

Il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dal prefetto Paolo Formicola, alla presenza dei sindaci interessati e dei responsabili provinciali delle forze di polizia, ha approvato anche i progetti di videosorveglianza di comuni già firmatari di patti per la sicurezza. Inoltre, ha approvato il sistema di videosorveglianza del comune di Sessame, già in funzione, valutato pienamente rispondente al controllo del territorio.

Allegati:

AllegatoDimensione
PDF icon Comunicato stampa della prefettura39.63 KB