Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Tu sei qui

Esposizione di artisti biellesi del ‘900 in prefettura

16 Giugno 2017

Ultimo aggiornamento:

Mercoledì 21 Giugno 2017, ore 12:21
L'idea nasce per valorizzare le espressioni del territorio in raccordo con le istituzioni

Dal 21 giugno apre al pubblico, con cadenza settimanale, l’esposizione permanente delle opere di artisti e scultori biellesi del ‘900, nelle sale di rappresentanza della prefettura di Biella.

Con la collaborazione di un collegio di esperti d’arte, costituito da Susanna Platinetti, Fabrizio Lava e Alessandra Montanera, il progetto è stato realizzato grazie alla sensibilità degli eredi di artisti biellesi e di collezionisti che hanno concesso in comodato opere e sculture.
Le opere esposte, realizzate da Sandrun, Giorgio Cigna, Mario Carletti, Giancarlo Cori, Maurizio Corona, Piero Crida, Enrico Gaudino, Imer  Guala, Giorgio Maria Griffa, Guido Mosca, Gigi Piana, Fulvio Platinetti, Epifanio Pozzato, Pippo Pozzi, Armando Santi, Luciano Pivotto e Celso Tempia, sono state raccolte in un catalogo illustrativo predisposto, per la circostanza, da E20 progetti S.R.L. di Biella.
Oltre alle opere degli scomparsi artisti biellesi professionisti del ‘900 contemplati nel catalogo, hanno trovato esposizione all’interno del Palazzo del Governo anche le opere di autori contemporanei del territorio, quali Omar Ronda e Mariella Calvano.

L’idea di inserire il palazzo del Governo nell’ambito di un ideale percorso museale, è del prefetto  Annunziata Gallo proprio per valorizzare le espressioni e le testimonianze che giungono dal territorio in stretto raccordo con le istituzioni.

Appuntamento, quindi, in prefettura per visitare l’esposizione tutti i mercoledì dalle ore 9 alle ore 12.