Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Tu sei qui

Espulso 41enne tunisino per motivi di sicurezza dello Stato

6 Marzo 2018

Temi:

Ultimo aggiornamento:

Lunedì 12 Marzo 2018, ore 16:32
Riaccompagnato ad Hammamet con volo da Palermo. È la 26esima espulsione nel 2018, la 263esima dal 2015

Un 41enne tunisino, già residente a Vimercate (Monza-Brianza), è stato espulso dal territorio nazionale per motivi di sicurezza dello Stato. Dalle indagini condotte dalle Forze di polizia, era in contatto con un suo connazionale foreign fighter (localizzato in Siria) e aveva esternato sentimenti di odio nei confronti dell’Italia e la disponibilità a compiere gesti eclatanti.

Lo straniero era già stato espulso nel 2015 con un provvedimento del ministro dell’Interno emesso per motivi di sicurezza dello Stato. Il 24 giugno scorso è stato individuato nel tentativo di rientrare in Italia dalla frontiera di Linosa (AG) insieme ad altri migranti. Nella circostanza è stato immediatamente arrestato dovendo anche scontare una pena di 7 mesi e 28 giorni per furto aggravato e produzione di sostanze stupefacenti.

Appena scarcerato, lo straniero è stato trasferito presso il Centro per rimpatri di Torino. In seguito, con un volo diretto, decollato dalla frontiera aerea di Palermo per Hammamet, è stato rimpatriato con accompagnamento nel proprio Paese.

Con questa espulsione, la ventiseiesima del 2018, sono 263 i soggetti gravitanti in ambienti dell’estremismo religioso espulsi con accompagnamento nel proprio Paese, dal 1° gennaio 2015 ad oggi.