Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Tu sei qui

Focus a Piacenza sul ritorno volontario assistito (Rva)

12 Ottobre 2017

Ultimo aggiornamento:

Venerdì 13 Ottobre 2017, ore 10:37
Incontro in prefettura con i gestori delle strutture di accoglienza per illustrare il progetto. In programma anche incontri con i migranti

Il ritorno volontario assistito (Rva) è uno strumento a sostegno di cittadini di Paesi terzi che si trovano in Italia e decidono di rientrare in patria. Prevede servizi di accompagnamento alla partenza orientati, sulla base di piani individuali o familiari, al reinserimento socio economico nei Paesi d'origine.

Presuppone attività di diffusione della conoscenza di questa possibilità tra i migranti ospitati nelle strutture e attività di consulenza che sono al centro del progetto “Ritorno Volontario Assistito di cittadini di Paesi Terzi dall’Italia”, illustrato ieri nella prefettura di Piacenza ai gestori delle strutture temporanee di accoglienza dei richiedenti asilo del territorio provinciale.

Obiettivo dell'incontro, al di là del focus sul progetto, finanziato dal Fondo nazionale asilo 2017, ribadire ai gestori il carattere prioritario del Rav, soprattutto in situazioni, ad esempio di richiesta di protezione internazionale, che si prevede non avranno possibilità fondate di concludersi in modo positivo.

Per diffondere sul territorio la conoscenza dell'opportunità del Rav, la prefettura ha annunciato una serie di incontri nelle strutture temporanee di accoglienza, dove rappresentanti della prefettura e la rappresentante regionale dell'organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim) spiegheranno ai migranti ospitati caratteristiche e possibili benefici del rimpatrio volontario assistito.