Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Tu sei qui

Focus a Verbania sul mondo della scuola

10 Settembre 2019

Ultimo aggiornamento:

Martedì 10 Settembre 2019, ore 19:04
Sicurezza e altre problematiche all'ordine del giorno del comitato provinciale ordine e sicurezza pubblica

Con l'inizio della scuola tornano in primo piano nel territorio del Verbano-Cusio-Ossola i problemi legati alla sicurezza dei ragazzi e dei docenti, sia rispetto a fenomeni come spaccio di droga, bullismo, uso improprio degli smartphone, sia rispetto alle criticità strutturali di alcuni edifici scolastici.

Il prefetto Iginio Olita ha riunito oggi in prefettura, a Verbania, il comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica per esaminare la situazione insieme con il presidente della provincia e al consigliere provinciale per l'Edilizia scolastica, con il sindaco del capoluogo, i vertici provinciali delle Forze dell'ordine e con rappresentanti dei comuni di Domodossola e Omegna, dell'ufficio scolastico regionale, e dei Vigili del fuoco.

Bisogna puntare su conoscenza e prevenzione, ha sottolineato Olita a proposito di studenti e rischio droga, bullismo e cyberbullismo, ripetendo l'esperienza positiva di formazione già realizzata sul territorio grazie alla collaborazione tra ufficio scolastico regionale e Forze dell'ordine, coordinati dalla prefettura. Un'esperienza che, secondo il prefetto, quest'anno va ampliata al problema delle truffe on line, delle quali anche i ragazzi possono essere vittime.

Esponenti della provincia e sindaci presenti hanno assicurato che nei mesi precedenti all'apertura del nuovo anno scolastico si è lavorato, anche con l'aiuto dei Vigili del fuoco, per ridurre al minimo i problemi strutturali e di viabilità negli orari di entrata e uscita degli studenti.

Proseguiranno, sul fronte della sicurezza degli studenti, i controlli di Polizia, Carabinieri e operatori della Polizia locale contro spaccio di stupefacenti, bullismo e altri fenomeni di devianza, secondo i moduli operativi già sperimentati.

I risultati delle attività saranno monitorati periodicamente, ha deciso il comitato in linea con la proposta del prefetto, già da novembre prossimo.

AddToAny