Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Tu sei qui

Forze di Polizia, Molteni: piano quinquennale per azzerare le carenze di organico

11 Ottobre 2018

Ultimo aggiornamento:

Mercoledì 17 Ottobre 2018, ore 17:22
Il sottosegretario all’Interno spiega il piano di riorganizzazione allo studio con gli uffici del Viminale presentato alle organizzazioni sindacali

«Nessun passo indietro, nessun arretramento dai territori: anzi rafforzeremo le questure e i presidi territoriali delle Forze di polizia. Il nostro intento è il ripianamento al 100% del turn over del personale e per questo stiamo lavorando a un piano quinquennale di assunzioni che permetta di azzerare le carenze di organico».
Il sottosegretario all’Interno Nicola Molteni spiega così il piano di riorganizzazione allo studio con gli uffici del Viminale, presentato alle organizzazioni sindacali.

«Fermo restando il tetto massimo di 106mila unità per l’organico della Polizia di Stato, fissato dalla legge Madia, stiamo lavorando per colmare il divario attuale. Al piano del precedente governo affianchiamo il nostro che riporterà gli organici a pieno regime. Non escludo però in futuro di intervenire per ampliare la pianta organica delle Forze di polizia. Intanto abbiamo bloccato la cancellazione indiscriminata  dei presidi delle specialità (polizia postale, ferroviaria e stradale), i cui uffici non solo non saranno chiusi ma implementati.

Intanto la prossima legge di bilancio prevederà un piano di assunzione per 8000 giovani che saranno arruolati nelle fila di Polizia, Carabinieri, Guardia di finanza, Polizia penitenziaria e Vigili del fuoco».

AddToAny