Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Tu sei qui

inRete contro la violenza, un Protocollo a Genova

9 Marzo 2018

Ultimo aggiornamento:

Martedì 20 Marzo 2018, ore 13:39
Prefettura e istituzioni insieme contro i maltrattamenti a donne, minori e persone vulnerabili

Sottoscritto ieri a Genova, nella Sala del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale, il Protocollo per la prevenzione e il contrasto della violenza nei confronti di donne, minori e categorie vulnerabili - inRete contro la violenza. Dopo tre anni di sperimentazione nella realtà genovese, l’accordo, si estende così a tutta la regione.

«Un risultato importante» ha detto il prefetto Fiamma Spena «che agevolerà, attraverso la rete di comunicazione appositamente messa a punto, e già sperimentata a Genova, di implementare le azioni prevenzione e contrasto del fenomeno e di far emergere gli episodi di violenza infrangendo i muri del silenzio».

Il documento è frutto dell’esperienza e sinergie istituzionali sviluppate già da diversi anni tra la prefettura di Genova, la procura generale presso la Corte d’Appello e la regione Liguria, condensate nell’analogo Protocollo d’intesa già sottoscritto per la provincia di Genova. Magistratura e Forze di Polizia, previa autorizzazione giudiziaria, garantiranno il monitoraggio degli accessi reiterati alle strutture ospedaliere dell’intera regione da parte delle vittime di violenza attraverso l’estrapolazione di notizie contenute nella Banca Dati Sanitaria della regione, nella quale vengono registrati tutti gli accessi al Pronto Soccorso, ritenuto l’osservatorio privilegiato per intercettare gli abusi.

Verranno poi adottate procedure operative omogenee per magistrati, operatori di polizia e sanitari con la costituzione di gruppi di lavoro dedicati, l’istituzione presso tutti i presidi ospedalieri di un percorso di accompagnamento della vittima della violenza, anche per favorire interventi a tutela dei minori eventualmente coinvolti, la promozione di un percorso di trattamento della persona maltrattante, e ancora incontri di formazione e sensibilizzazione nelle scuole, con canali di comunicazione diretti tra personale scolastico e forze di polizia per segnalare episodi di sospetta violenza.

Le firme

Il Protocollo è stato sottoscritto dai prefetti di Genova, Imperia, La Spezia, Savona, dalla vicepresidente della regione Liguria, dal sindaco di Genova e della Città Metropolitana, dai sindaci di La Spezia, Savona, Sanremo, Chiavari, quali capofila della Conferenza dei Sindaci, da Anci Liguria, dal procuratore generale presso la Corte d’Appello di Genova, dai procuratori presso i Tribunali di Genova, Imperia, Savona, La Spezia, dal procuratore presso il Tribunale per i minorenni di Genova, dai comandanti regionali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, dai questori di Genova, Imperia, Savona, La Spezia, dal rettore dell’Università degli studi di Genova, dal direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale, dal commissario di ALISA, dai direttori generali delle ASL della regione e dai direttori generali delle Aziende Ospedaliere Evangelico Internazionale, Galliera, Gaslini, San Martino.

Allegati:

AllegatoDimensione
PDF icon Prefettura di Genova-comunicato 08.03.201840.57 KB