Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Tu sei qui

Integrazione, Frascati apre al volontariato con i richiedenti asilo

19 Giugno 2017

Ultimo aggiornamento:

Mercoledì 21 Giugno 2017, ore 12:21
Protocollo con la prefettura di Roma per fissare requisiti e condizioni di adesione

Aumenta in provincia di Roma il numero dei comuni che d'intesa con la prefettura apre a un concetto più inclusivo di integrazione dei migranti richedenti asilo presenti nelle strutture di accoglienza locali.

Il comune di Frascati ha siglato con l'ufficio territoriale del governo (Utg) romano un protocollo d'intesa che disciplina le modalità di avvio e scolgimento dei progetti.

L'adesione è volontaria e può avvenire a condizione che il migrante abbia fatto richiesta di protezione internazionale e aderisca a una delle associazioni che metteranno a punto insieme al comune i progetti di volontariato. Progetti finalizzati a creare un contesto di scambio e reciproca conoscenza tra le comunità locali e i migranti "volontari", per favorire, appunto l'integrazione.

Le attività, di utilità sociale e orientate agli ambiti di intervento delle associazioni, saranno svolte a titolo gratuito. Pur non dovendo prevedere competenze specialistiche, saranno precedute da momenti formativi, e sempre svolte in presenza di un formatore. Ai migranti saranno fornite le eventuali attrezzature necessarie, più le coperture assicurative richieste dalla legge.

La prefettura comunicherà ai responsabili delle strutture di accoglienza i progetti individuati dal comune, per consentire un'adeguata informazione ai migranti anche attraverso i mediatori culturali.

L'intesa con Frascati, ricorda l'Utg di Roma, si aggiunge a quelle già stipulate con i comuni di Fiumicino e Ciampino, e con Roma capitale.

Allegati:

AllegatoDimensione
PDF icon Il protocollo366.84 KB