Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Tu sei qui

Lotta agli incendi: numeri da record per i Vigili del fuoco

14 Settembre 2017

Ultimo aggiornamento:

Mercoledì 20 Settembre 2017, ore 12:14
Un'estate difficile e impegnativa per gli uomini e mezzi del Corpo Nazionale

Sono stati oltre 96mila - da metà giugno al 13 settembre - gli interventi dei Vigili del fuoco per gli incendi boschivi e di vegetazione. Un dato quasi doppio rispetto, ad esempio, a quello relativo al 2016, in cui gli interventi furono 53mila. Impegnata in questo periodo anche la flotta aerea, composta da 16 Canadair e 10 elicotteri, con 4.550 missioni, 9.395 ore di volo e 46.470 lanci.   

La mappa geografica degli incendi vede al primo posto il Lazio, dove i Vigili del fuoco hanno effettuato 15.843 interventi. Poi, la Sicilia con 15.059 interventi, la Campania con 14.048, la Puglia con 13.551 e la Calabria con 10.738.

Roma è stata la provincia che ha registrato il maggior numero di interventi, in particolare, per lo spegnimento dell’incendio nella pineta di Castel Fusano.

Situazioni molto critiche sono state registrate anche alle pendici del Vesuvio nei comuni di Ercolano, Torre del Greco e Pozzuoli dove i vigili del fuoco hanno operato per diversi giorni con squadre a terra e mezzi aerei.

In Puglia, le maggiori difficoltà di intervento sono state riscontrate sulle isole Tremiti (FG), ed in particolare nei boschi di San Domino, dove  i vigili del fuoco di Foggia hanno operato in collaborazione ad unità e mezzi VVF provenienti da Campobasso, Pesaro ed Ancona.

Grandi criticità sono state registrate, poi, anche in in Abruzzo, specie nell’aquilano. Dal 20 agosto diversi incendi hanno interessato le montagne del Morrone, il massiccio della Majella che sovrasta il comune abruzzese di Sulmona (AQ) e le frazioni di Fonte D’Amore, Bagnaturo, Badia e Le Marane.

La lotta agli incendi è proseguita anche in molti territori della Calabria, della Toscana, della Sardegna e della Basilicata.