Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Tu sei qui

Migranti, Modena: incontro in prefettura con il sindaco e l'arcivescovo

11 Gennaio 2017

Ultimo aggiornamento:

Mercoledì 11 Gennaio 2017, ore 17:46
Il tema dell’accoglienza affrontato anche alla luce delle vicende che hanno interessato la struttura di Via San Cataldo

Incontro questa mattina a Modena, tra il prefetto Maria Patrizia Paba con l’arcivescovo di Modena mons. Erio Castelluccci e il sindaco della città, Giancarlo Muzzarelli, accompagnato dall’assessore Giuliana Urbelli.

Nell'incontro è stato affrontato il tema dell’accoglienza ai migranti richiedenti asilo, anche alla luce delle recenti vicende che hanno interessato la struttura di Via San Cataldo 111.

Il prefetto ha ribadito che in considerazione della lettera indirizzata dall’arcivescovo al presidente della Cooperativa “L’Angolo”, con cui è stato richiesto il rilascio dell’immobile sinora utilizzato, facendo venire meno i presupposti per l’accoglienza al suo interno, ha richiesto, nel quadro del rapporto contrattuale esistente tra prefettura e Cooperativa, di conoscere con immediatezza in quali edifici alternativi saranno alloggiati gli stranieri.

L’incontro ha consentito di rinnovare il comune impegno e la più ampia cooperazione tra le tre Istituzioni a proseguire nel percorso di accoglienza ai migranti in un regime di stretta sinergia, allo scopo di assicurare le migliori condizioni di qualità e di tutela della dignità della persona.

In tal senso, oltre alla scrupolosa attività di verifica e di vigilanza sulla perfetta esecuzione dei contratti di gestione, già esercitata dalla prefettura sulle oltre centoventi strutture destinate all’accoglienza presenti sul territorio provinciale, è stata concordata di garantire la massima circolarità informativa tra i tre Enti, allo scopo di agevolare la prefettura nello svolgimento della sua funzione.

Il tutto alla luce delle rinnovate politiche sull’accoglienza recentemente elaborate dal Governo e oggetto di direttive del ministero dell’Interno, d’intesa con l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI), che sarà tra l’altro oggetto delle riunione del tavolo sull’accoglienza programmata per la giornata di venerdì 13 gennaio prossimo presso la prefettura.