Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Tu sei qui

Nella prefettura di Gorizia parte la formazione su procedure di: asilo, vulnerabilità e Dublino

7 Marzo 2018

Ultimo aggiornamento:

Lunedì 12 Marzo 2018, ore 16:32
Il corso è organizzato dall’Agenzia europea per l’asilo - European Asylum Support Office (E.A.S.O.) per le province di Gorizia, Pordenone, Trieste e Udine

Due giornate formative, per gli operatori della Polizia di immigrazione e della Polizia di frontiera, partono oggi nella prefettura di Gorizia in materia di: accesso alla procedura di asilo, identificazione delle vulnerabilità e procedura di Dublino.
Partecipa al corso il personale delle prefetture, delle questure e delle polizie di frontiera di Gorizia, Pordenone, Trieste e Udine. Queste province di confine, infatti, sono interessate da tempo da un notevole flusso di richiedenti asilo in entrata nel territorio italiano. 

Il valore dei relatori e la loro alta qualificazione sul tema costituiscono un fondamentale momento di approfondimento e di confronto per applicare in modo uniforme le norme in materia di immigrazione e di asilo. Una puntuale e scrupolosa applicazione delle “procedure di Dublino”, infatti, costituisce un essenziale strumento per l’efficiente e ottimale gestione dell’accoglienza.

Organizzate dall’Agenzia Europea per l’Asilo - European Asylum Support Office (E.A.S.O.), le giornate formative rientrano nell’ambito del piano operativo di supporto all’Italia per il 2018. Sono state realizzate in collaborazione con: l’Unità Dublino del dipartimento per le Libertà civili e l'Immigrazione, la Polizia scientifica del dipartimento della Pubblica Sicurezza e la prefettura di Gorizia.