Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Tu sei qui

Onorificienze per 34 cittadini baresi e una medaglia di bronzo al merito

18 Dicembre 2017

Ultimo aggiornamento:

Lunedì 18 Dicembre 2017, ore 13:30
La cerimonia è stata presieduta dal prefetto di Bari Marilisa Magno e dal sindaco metropolitano Antonio Decaro

Nella sala degli Specchi della prefettura di Bari, si è svolta il 14 dicembre la cerimonia di consegna dei diplomi delle onorificenze al “Merito della Repubblica Italiana”. I riconoscimenti sono stati consegnati a trentaquattro cittadini dell’area metropolitana di Bari. 

Una medaglia di bronzo al Merito Civile, con relativo brevetto, è stata inoltre consegnata al sig. Nicola Camporeale, residente a Giovinazzo. Nel maggio 2011, Camporeale salvò la vita di un uomo che aveva tentato il suicidio gettandosi in mare; lo soccorse prontamente senza curarsi delle condizioni proibitive del mare.

Alla cerimonia, presieduta dal prefetto di Bari Marilisa Magno insieme al sindaco metropolitano Antonio Decaro, hanno partecipato le massime autorità civili e militari del territorio Al termine, il prefetto ha ringraziato i cittadini che, con le benemerenze acquisite, hanno onorato i più alti valori costituzionali.

Le onorificenze al “Merito della Repubblica Italiana”

Vengono riconosciute con decreto del Presidente della Repubblica ai cittadini, italiani e stranieri, che abbiano almeno 35 anni di età e che abbiano acquisito benemerenze verso la Nazione nel campo delle scienze, delle lettere, delle arti, dell'economia e del disimpegno di pubbliche cariche e di attività svolte a fini sociali, filantropici e umanitari, nonché per lunghi e segnalati servizi nelle carriere civili e militari.

La medaglia al Merito Civile

​È una benemerenza che premia chi, con eccezionale senso di abnegazione, si sia prodigato per alleviare le sofferenze degli altri o sia intervenuto in soccorso di chi si è trovato in stato di bisogno.