Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Tu sei qui

Oscad e Ucei, breve guida all'ebraismo per gli operatori di Polizia

7 Dicembre 2018

Temi:

Ultimo aggiornamento:

Venerdì 7 Dicembre 2018, ore 16:38
Presentata alla stampa, contiene delle utili informazioni per interfacciarsi nel modo più corretto con le persone di fede ebraica

Uno strumento di accesso a una cultura complessa che punta a facilitare il lavoro di chi ogni giorno è anche impegnato nel contrasto a crimini di odio. E’ la “Breve guida all'ebraismo per gli operatori di Polizia” presentata oggi alla stampa nella sede del centro bibliografico Ucei dall’Unione delle comunità ebraiche italiane e dall’Osservatorio per la sicurezza contro gli atti discriminatori della direzione centrale della Polizia Criminale.

Attraverso una panoramica su storia, feste e tradizioni della antichissima comunità ebraica presente in Italia da millenni, la guida si pone come strumento di conoscenza per un servizio al cittadino sempre più efficace e funzionale.

«Lo scopo di questa iniziativa – ha sottolineato il presidente dell’Oscad, il prefetto Nicolò Marcello D’Angelo - è quello di aiutare gli operatori di polizia ad espletare al meglio i propri compiti, offrendo loro uno strumento di conoscenza rispetto ad alcune fondamentali specificità dell’ebraismo italiano».

«La proficua collaborazione con l'Oscad nella realizzazione di questa guida pratica – ha poi evidenziato la presidente Ucei Noemi Di Segni - è prova del solido e intenso rapporto di amicizia che vi è tra l'Ucei e la Polizia e in generale, con tutti gli organi di pubblica sicurezza in Italia».

La presentazione presso il centro bibliografico Ucei

AddToAny