Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Tu sei qui

Un osservatorio sulla finanza e la contabilità degli enti locali

15 Febbraio 2017

Ultimo aggiornamento:

Mercoledì 15 Febbraio 2017, ore 12:42
L’organismo, cui fanno parte componenti delle amministrazioni centrali, enti locali e ordine dei professionisti, ha il compito di vigilare sulla corretta applicazione dei principi contabilità finanziaria degli amministratori locali

Con il compito di promuovere la corretta e uniforme applicazione dei principi contabili, delle risorse finanziarie, strumentali e umane da parte degli enti locali, si è insediato oggi al Viminale, presieduto dal sottosegretario all'Interno Giampiero Bocci, l’osservatorio sulla finanza e la contabilità degli enti locali, recentemente ricostituito.

Nell'incontro, il presidente, Rinieri Ferone, consigliere della Corte dei Conti, ha illustrato il programma triennale dei lavori. All’incontro erano presenti, tra gli altri, il capo Dipartimento per gli affari interni e territoriali Elisabetta Belgiorno e il direttore della finanza locale, Giancarlo Verde.

Istituito presso il ministero dell’interno nell’agosto 2014, l’osservatorio è incardinato nell’ambito del Dipartimento per gli affari interni e territoriali - Direzione centrale della finanza locale. L’organismo opera in raccordo con la Commissione per l’armonizzazione contabile degli enti territoriali assicurando, con  l’espressione di pareri, l’applicazione uniforme dei nuovi principi contabili da parte degli enti locali.

Grazie alle analisi dei dati forniti dalla Direzione centrale della finanza locale, viene svolto il monitoraggio della situazione finanziaria e la verifica gli effetti prodotti dall’applicazione dei nuovi principi sull’equilibrio economico-gestionale degli enti locali. Tra i suoi compiti, inoltre, l’elaborazione di approfondimenti e pareri su questioni emerse nel corso delle conferenze Stato-Città e autonomie locali, e la proposta di eventuali modifiche normative per l’armonizzazione dei sistemi contabili.

Ne fanno parte venti componenti con incarico triennale, provenienti dai ministeri dell'Interno, Economia e Finanze, degli Affari Regionali, delle Autonomie e lo Sport, dell'associazione nazionale dei comuni d'Italia (Anci), dell'unione delle provincie italiane (Upi), dell'ordine dei dottori commercialisti ed esperi contabili, dell'associazione nazionale dei revisori degli enti locali; professori e ricercatori universitari esperti in materie economico-finanziarie.

L'osservatorio, le cui delibere sono pubblicate sul sito web della direzione centrale della finanza locale, trasmette una relazione annuale al ministro dell'Interno. Le attività dei componenti sono svolte a titolo gratuito.

Riunione dell'Osservatorio sulla finanza e la contabilità degli enti locali