Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Tu sei qui

Pescopennataro nella rete Sprar con un progetto di accoglienza per richiedenti asilo

16 Giugno 2017

Ultimo aggiornamento:

Mercoledì 21 Giugno 2017, ore 12:21
La prefettura di Isernia ha siglato la convenzione con il comune e con il soggetto gestore

Pescopennataro, comune di montagna in provincia di Isernia, poco meno di 300 abitanti, aderirà da luglio prossimo alla rete di accoglienza del Sistema di protezione richiedenti asilo e rifugiati (Sprar).

L'ente locale ha siglato il 14 giugno scorso con la prefettura molisana e la cooperativa NuovAssistenza onlus, soggetto gestore del progetto, la convenzione per l'attivazione di un centro temporaneo per famiglie di immigrati che richiedono protezione internazionale, già presenti nel territorio della provincia e attualmente ospitati in altre strutture di accoglienza temporanea.

Anche i loro componenti, se di età compresa tra i 18 e i 29 anni, potranno partecipare ai due bandi in corso con i quali il comune intende selezionare 8 volontari per i progetti di servizio civile “Sostenibilità ambientale e tutela del territorio. Differenziamoci” e “Pescopennataro: una comunità sempre più coesa e solidale”, ai quali possono partecipare anche cittadini extraeuropei "regolari" che soggiornano nel territorio.

La convenzione per l'accoglienza richiedenti asilo a Pescopennataro, informa la prefettura di Isernia, è la seconda stipulata direttamente con un ente locale, dopo quella con il comune di Castel del Giudice.