Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Tu sei qui

«…il più forte sono io!», gli alunni di Teramo contro il bullismo

27 Ottobre 2015

Temi:

Ultimo aggiornamento:

Martedì 27 Ottobre 2015, ore 16:10
Seconda edizione per la campagna di sensibilizzazione promossa dalla prefettura

Presentata ieri pomeriggio nella prefettura di Teramo la seconda edizione del progetto di prevenzione antispaccio e antibullo «…il più forte sono io!». Il prefetto Valter Crudo ha illustrato a presidi e direttori didattici l'edizione del progetto per l’anno scolastico 2015/2016, promosso dalla prefettura con l’ufficio scolastico regionale/ambito territoriale di Teramo, la Asl n. 4 e le Forze dell'ordine.

Tra le novità della nuova edizione: 

  • un numero minore delle scuole partecipanti (non più di dieci, rispetto alle 18 dello scorso anno scolastico), a fronte di una maggiore offerta informativa/formativa per gli insegnanti (incontri in prefettura sui vari aspetti delle fenomenologie trattate); 
  • inclusione anche di classi delle scuole elementari; 
  • attuazione, a titolo sperimentale, del progetto di benessere “Gaia”, sostenuto dall’Unesco e finanziato dal ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e dal ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, che sarà riservato ai docenti e a tre classi campione, per promuovere un tipo di insegnamento e di apprendimento basato su metodi partecipativi.

Vengono confermati gli incontri del team con gli studenti, anche per sensibilizzare all’uso della messaggistica gratuita SMS al numero unico nazionale 43002, per segnalare gravi casi di bullismo e di spaccio, e le modalità di partecipazione al concorso «…il più forte sono io!», che premia i migliori lavori (sezione video e sezione slogans) realizzati dai ragazzi a conclusione delle attività.

«Per quest’anno saranno favorite le Scuole davvero motivate - ha detto il prefetto Crudo - e pronte a svolgere attività di sensibilizzazione degli studenti e anche iniziative rivolte ai genitori, altri protagonisti essenziali per il contenimento delle problematiche trattate dal progetto». 

La locandina del progetto

Allegati:

AddToAny