Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Tu sei qui

Richiamo ai sindaci del crotonese per la parità di genere nelle giunte

24 Ottobre 2017

Ultimo aggiornamento:

Martedì 24 Ottobre 2017, ore 11:21
Intervento della prefettura per l'applicazione del principio antidiscriminatorio

Pieno rispetto del principio in materia di equa rappresentanza di genere nella composizione delle giunte comunali. E' questo il richiamo ai sindaci della provincia operato ieri dal prefetto di Crotone Cosima Di Stani, anche su impulso dell'ufficio della consigliera regionale di Parità.

La parità di genere è un principio di civiltà sancito dalla Costituzione e dalla Carta dei Diritti fondamentali dell'Unione Europea e le leggi che si sono susseguite, da ultimo la cosiddetta legge Del Rio, ne hanno favorito l'applicazione. Nessuno dei due sessi può essere pertanto rappresentato nelle giunte comunali in misura inferiore al 40%, come invece è risultato dalle verifiche sulle anagrafi degli amministratori.

In una recente pronuncia, il Consiglio di Stato ha precisato che il principio costituzionale antidiscriminatorio nella composizione delle giunte può essere derogato solo per garantire la continuità dello svolgimento delle funzioni politiche, quando l'impossibilità di assicurare la presenza dei due generi sia adeguatamente provata tramite un'accurata e approfondita istruttoria e un'altrettanta adeguata motivazione.

Allegati:

AllegatoDimensione
PDF icon Prefettura di Crotone-comunicato 23.10.201721.74 KB