Tu sei qui

Richiesta di cittadinanza italiana, dal 18 maggio con un click

7 Marzo 2015
Stop ai modelli cartacei con il sistema informatizzato curato dal dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione

Partirà il 18 maggio prossimo il nuovo servizio - messo a punto dal dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione-direzione centrale per i Diritti civili, la Cittadinanza e le Minoranze - per l’invio telematico della domanda di conferimento della cittadinanza italiana.

I vantaggi dell’acquisizione on line consisteranno nello snellimento della fase di inserimento nel sistema informatico 'Sicitt' e nella scomparsa di modelli cartacei.

Cosa deve fare il cittadino

Il richiedente compilerà la domanda, utilizzando le credenziali d’accesso ricevute a seguito di registrazione sul portale dedicato, e la trasmetterà in formato elettronico, unitamente ad un documento di riconoscimento, agli atti formati dalle autorità del Paese di origine (atto di nascita e certificato penale) e alla ricevuta dell’avvenuto pagamento del contributo di euro 200,00 previsto dalla legge n. 94/2009.

Da ricordare, poi, che dal 18 giugno 2015 le domande verranno acquisite esclusivamente con modalità informatica.

Ultimo aggiornamento:

Lunedì 11 Maggio 2015, ore 14:32