Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Tu sei qui

Rifugiati, Asti: concluso il progetto “Love Matters! Education for adult and youth sexuality”

13 Luglio 2018

Ultimo aggiornamento:

Venerdì 13 Luglio 2018, ore 11:40
L'iniziativa educativa ha ricevuto il sostegno della prefettura

Concluso ieri con una conferenza stampa presso la prefettura di Asti il progetto “LOVE MATTERS! Education for adult and youth sexuality” proposto e realizzato dalla Ong Di-svi, Disarmo e Sviluppo, grazie al contributo della fondazione Cassa di Risparmio di Torino e al sostegno della prefettura.

È la prima iniziativa dedicata a richiedenti asilo e rifugiati, ospitati nelle strutture di accoglienza della provincia di Asti, sia CAS che SPRAR, sui temi dell’educazione sessuale in tutti i suoi aspetti, comprese le infezioni trasmissibili, l’HIV, la contraccezione, il benessere sessuale, l’orientamento ai servizi di prevenzione e cura presenti nell’astigiano.

Considerando i temi trattati, un’attenzione particolare è stata rivolta all’educazione di genere, che ha impegnato i formatori e gli educatori per colmare la distanza tra le culture, quelle di partenza e la nostra. Grazie al ruolo fondamentale svolto dai mediatori culturali, messi a disposizione dai gestori delle strutture di accoglienza, è stato possibile affrontare, nell’ambito di appositi gruppi di lavoro didattici, anche concetti di particolare importanza come quelli di “malattia”, “cura” e “servizio sanitario”.

Qualche numero: partecipanti 72 donne e 104 uomini, con età media 24 anni e di 11 nazionalità; 9 strutture di accoglienza coinvolte; 133 ore di formazione.
Il prefetto, Paolo Formicola, ringraziando gli attuatori dell'iniziativa pilota, i medici e gli operatori sanitari, l'ha definita «a tutti gli effeti una buona prassi il cui significato è riassunto nei valori di integrazione, crescita culturale e rispetto».

AddToAny