Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Tu sei qui

Salerno, controlli e videosorveglianza per un sistema integrato di sicurezza

vista_di_salerno_sul_mare_885x.jpg

Veduta della città di Salerno sul mare

Foto:

Sito web del comune di Salerno
9 Agosto 2018

Ultimo aggiornamento:

Giovedì 9 Agosto 2018, ore 16:09
Punto della situazione nell'ambito del comitato provinciale ordine e sicurezza pubblica

Servizi interfoze per controlli mirati in determinate aree della città e videosorveglianza sul territorio per costruire un sistema integrato di sicurezza, con una governance multilivello che si basa sulla partnership tra prefetto e sindaci, rafforzata dagli accordi (i protocolli)  previsti dal decreto 2017 sulla sicurezza urbana.

È la strategia individuata ieri per Salerno e provincia dal comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica della prefettura, riunito dal neoprefetto della provincia Francesco Russo per fare il punto della situazione dopo la richiesta del sindaco Vincenzo Napoli, presente alla riunione insieme agli assessori all'Urbanistica e all'Ambiente, e al suo consigliere delegato per la sicurezza.

Il confronto ha messo in luce particolari criticità - prostituzione, abusivismo commerciale, abbandono di rifiuti - che si concentrano soprattutto sul lungomare, nel centro storico e nella parte orientale della città, contro le quali si è stabilito di proseguire con i controlli da parte delle Forze dell'ordine e della Polizia locale.

Sul territorio della provincia, si agirà soprattutto puntando su controllo del territorio e tecnologia, attraverso la videosorveglianza. Durante la riunione sono stati approvati i progetti per l'installazione dei sistemi di videocamere presentati dai comuni firmataricon la prefettura dei protocolli che sono il primo step per accedere ai fondi per la sicurezza urbana messi a disposizione del ministero dell'Interno.

I progetti, valutati in precedenza da una cabina di regia, spiega la prefettura, saranno trasmessi nei prossimi giorni agli uffici centrali del ministero, per la successiva valutazione delle domande di finanziamento.

Dall'incontro è emersa l'intenzione di puntare sempre di più sulla collaborazione tra territorio e prefettura per costruire un sistema di sicurezza integrato a gestione multilivello - le aree urbane del capoluogo, i comuni - per potenziare la prevenzione e in generale il sistema sicurezza del territorio ma anche, e non ultimo, la sicurezza percepita da parte degli abitanti.