Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Tu sei qui

Salvini a Bergamo

11 Marzo 2019

Temi:

Ultimo aggiornamento:

Venerdì 15 Marzo 2019, ore 18:34
Conferenza stampa nella prefettura al termine del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica

«Entro questa primavera - ha dichiarato Salvini - si vedrà con mano il risultato concreto dell'abbattimento delle Torri di Zingonia. Ma, per vincere totalmente la partita, occorre una riqualificazione dell'area su cui, penso, ci siano tanti soggetti pubblici e privati interessati». Sono le parole del ministro Salvini nell'incontro con la stampa nella prefettura di Bergamo al termine del comitato provinciale ordine e sicurezza pubblica, che ha avuto come tema centrale la riqualificazione del quartiere Zingonia.

Le Forze dell'ordine presidieranno il territorio a sostegno del percorso di riqualificazione. «I reati a Bergamo nel 2018 - ha aggiunto il ministro - sono calati del 3% e nei primi mesi di quest'anno siamo arrivati a un calo del 25%: questo non ci spingerà comunque ad abbassare la guardia. In tutta l’area ci sono state assegnazioni di 54 nuovi agenti nell’ultimo anno e di circa 35 carabinieri». A questi numeri si aggiungono i 350mila euro stanziati per impianti di videosorveglianza e 12 milioni per 238 piccoli Comuni.

Al Comitato, presieduto dal prefetto Elisabetta Margiacchi, hanno partecipato, oltre al ministro Salvini, il presidente della regione Lombardia Attilio Fontana, il sindaco del comune di Berghamo Giorgio Gori, il presidente della provincia di Bergamo Gianfranco Gafforelli, i sindaci dei comuni di Boltiere, Armida Forlani, Ciserano, Enea Bagini, Verdellino, Silvano Zanoli, Verdello, Luciano Albani, Osio Sotto, Edoardo Musitelli ed i vertici delle Forze dell'ordine del territorio.

AddToAny