Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Tu sei qui

Santa Barbara 2017: Italia orgogliosa dei Vigili del fuoco

4 Dicembre 2017

Ultimo aggiornamento:

Martedì 12 Dicembre 2017, ore 18:55
Lo ha detto Minniti a 500 allievi alla festa per la patrona del Corpo, celebrata anche con una messa insieme alla Marina

Vigili del fuoco orgoglio nazionale. L'Italia è orgogliosa del loro lavoro, del loro esempio.

Lo ha detto di persona questo pomeriggio, di ritorno da Bruxelles, il ministro dell'Interno Marco Minniti a 500 allievi e ai vertici del dipartimento dei Vigili del fuoco, del Soccorso pubblico e della Difesa civile riuniti a Roma alle Scuole centrali antincendi di Capannelle per festeggiare "in intimità" la patrona del Corpo nazionale dei Vvf, santa Barbara. Patrona "condivisa" con la Marina militare, insieme alla quale questa mattina i Vigili del fuoco hanno presenziato alla messa solenne officiata da monsignor Santo Marcianò nella basilica romana di San Giovanni in Laterano.

Minniti, che era accompagnato dal prefetto Mario Morcone, ha stretto le mani a uno per uno dei presenti, Vvf in servizio e in pensione. Dopo il saluto in Aula magna, dove il ministro è intervenuto insieme al capo del dipartimento Bruno Frattasi e al capo del Corpo nazionale Gioacchino Giomi, la festa vera e propria in mensa, con brindisi e taglio della torta. Quasi tangibile, a guardare le immagini, l'atmosfera di calore che rispecchia l'apprezzamento, e il ringraziamento, già espressi da Minniti nel messaggio inviato in mattinata al Corpo nazionale per la ricorrenza.

«Una forza su cui fare leva», un «volano per la crescita del Paese», oltre che «uno straordinario apparato di soccorso pubblico», ha scritto Minniti negli auguri per santa Barbara ripercorrendo le situazioni drammatiche nelle quali i Vigili del fuoco sono intervenuti nell'ultimo anno - dalle alluvioni agli incendi fino al terremoto di Ischia - e ricordando come i Vvf abbiano espresso sempre «il più alto livello di vicinanza dello Stato ai cittadini in difficoltà, incarnando la parte migliore delle istituzioni».  

Partecipata anche la celebrazione a San Giovanni, trasmessa on line in diretta streaming. Erano presenti, per il ministero dell'Interno, il sottosegretario Gianpiero Bocci, il capo del dipartimento Frattasi e il capo del Corpo nazionale Giomi; per la Marina militare il sottosegretario alla Difesa Domenico Rossi, il capo di Stato maggiore Valter Girardelli. In chiesa, tra le autorità, anche il prefetto di Roma Paola Basilone, l'ex ministro dell'Interno Annamaria Cancellieri e l'ex capo dipartimento dei Vvf ed ex prefetto di Roma Giuseppe Pecoraro.

Vigili del fuoco, dicono di loro... I messaggi per santa Barbara di Mattarella, Frattasi e Giomi

Gratitudine e apprezzamento dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, anche in nome della comunità nazionale, per il coraggio e la generosità, insieme al «patrimonio di competenze, mezzi e tecnologie», mostrati da donne e uomini del Corpo nazionale dei Vigii del fuoco, che hanno permesso interventi complessi in condizioni estreme di pericolo e difficoltà, come nel caso del salvataggio dei superstiti dell'hotel di Rigopiano - per il quale lo stesso Presidente ha conferito la medaglia d'oro al valor civile alla bandiera del Corpo - o dell'estrazione dalle macerie dei sopravvissuti al terremoto di Ischia.

Generosità, umanità, competenza, passione: sono motivo di orgoglio per il capo del dipartimento Frattasi, che nel messaggio di auguri al Corpo per questa Santa Barbara 2017 festeggiata insieme alla Marina militare ne sottolinea il valore simbolico, segno di solidarietà tra istituzioni.

Un grazie sia come capo del Corpo nazionale che come cittadino anche da Giomi, che citando i numeri - oltre 2.600 interventi al giorno nel 2017, a fronte di emergenze tra cui un numero di incendi boschivi raddoppiato rispetto al 2016 - fa il bilancio di un anno nel quale, tra le altre cose, il Corpo è diventato titolare unico delle competenze statali in materia di lotta attiva agli incendi boschivi.