Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Tu sei qui

Sicurezza condivisa con il patto firmato alla prefettura di Lecco

23 Gennaio 2019

Ultimo aggiornamento:

Venerdì 1 Febbraio 2019, ore 09:38
L'obiettivo è incrementare azioni coordinate tra le varie istituzioni per garantire migliori condizioni di vivibilità nel territorio

Il prefetto di Lecco, Liliana Baccari ha firmato oggi il patto per la sicurezza tra la prefettura di Lecco, la Regione Lombardia, la provincia di Lecco, il comune di Lecco e i comuni di Calolziocorte, Casatenovo, Mandello del Lario, Merate, Valmadrera.

L’accordo si pone, tra gli altri, i seguenti obiettivi:

  • miglioramento del controllo del territorio, anche in raccordo con i comuni limitrofi, attraverso il miglior utilizzo dei piani di controllo coordinato del territorio esistenti, lo sviluppo delle politiche di prossimità e delle buone pratiche di collaborazione, l’implementazione degli strumenti di prevenzione situazionale e di reciproca collaborazione, in relazione alle rispettive competenze;
  • prevenzione e contrasto delle infiltrazioni della criminalità organizzata nei settori degli appalti pubblici, dei contratti e delle forniture, delle concessioni e delle autorizzazioni, dei subentri negli esercizi pubblici e commerciali, nell’attività edile in generale;
  • aggiornamento tecnico e incremento dei sistemi di videosorveglianza esistenti, anche dotati del sistema di tracciabilità, mirati a zone particolari del territorio, anche al fine di costituire una rete integrata e tecnologicamente compatibile di scambio e condivisione di informazioni ed immagini;
  • attivazione di progettualità finalizzate al miglioramento della conoscenza dell’incidentalità stradale e della rapidità di rilevazione degli incidenti stradali ed infine la promozione dell’attività di formazione e aggiornamento professionale, riservata ai corpo di polizia locale.

Sarà aggiornata, inoltre, la cabina di regia coordinata dalla prefettura, con il compito di monitorare l’attuazione del patto.

AddToAny