Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Tu sei qui

Sicurezza, espulso cittadino egiziano

13 Aprile 2018

Temi:

Ultimo aggiornamento:

Lunedì 16 Aprile 2018, ore 19:59
Salgono così a 269 i soggetti gravitanti in ambienti dell’estremismo religioso espulsi con accompagnamento nel proprio Paese dal 1° gennaio 2015

Un cittadino egiziano è stato espulso dal territorio nazionale per motivi di sicurezza dello Stato.

Con l’espulsione di oggi, la trentaduesima del 2018, sono 269 i soggetti gravitanti in ambienti dell’estremismo religioso espulsi con accompagnamento nel proprio Paese, dal 1° gennaio 2015 ad oggi.

In particolare, l’espulsione riguarda un 28enne egiziano, segnalato nell’ambito delle indagini sul fenomeno della radicalizzazione e del proselitismo dei detenuti di culto islamico, in quanto evidenziatosi, all'interno dell'istituto di pena ove era recluso, per reati contro la persona e per il forte ascendente esercitato, anche con condotte prevaricatorie, sui compagni di detenzione che ne hanno segnalato l'orientamento integralista.

Dagli approfondimenti esperiti, è stato accertato, altresì, che lo stesso cittadino egiziano aveva repentinamente cambiato le proprie abitudini, isolandosi dal resto della popolazione carceraria e assumendo arbitrariamente il ruolo di imam.
Per questi motivi, lo straniero è stato rimpatriato oggi, con accompagnamento nel suo Paese, dalla frontiera area di Torino con volo diretto per Il Cairo.

AddToAny