Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Tu sei qui

Smottamenti nel torrente Carpine, interviene la prefettura di Lecco

12 Ottobre 2018

Ultimo aggiornamento:

Venerdì 12 Ottobre 2018, ore 15:12
Le misure per la mesa in sicurezza dell'alveo e dell'area franosa

Riunione questa mattina nella prefettura di Lecco sugli smottamenti che si sono verificati lungo il torrente Carpine, sulle sponde del quale insistono i territori di Calolziocorte e Monte Marenzo.

Il prefetto di Lecco Liliana Baccari ha ricordato gli interventi che negli anni passati hanno già interessato il torrente Carpine e ha quindi invitato il comandante provinciale dei Vigili del fuoco ad esporre gli esiti del sopralluogo effettuato per valutare le più adeguate soluzioni di messa in sicurezza dell’area.

Risultano necessari interventi di manutenzione a causa della parziale occlusione con rocce e detriti di due briglie trasversali all’alveo del torrente. Occorrerà svuotare e pulire le aree retrostanti le briglie, in modo che l’eventuale smottamento di detriti possa riversarsi e adagiarsi nel letto del torrente e nelle briglie. Opportuno inoltre un monitoraggio strumentale dell’area, soprattutto in presenza di situazioni meteorologiche avverse, per consentire, anche con il peggiore scenario di frana, di provvedere alla messa in sicurezza delle persone e dei luoghi con gli ordinari tempi tecnici.

La regione Lombardia ha espresso la disponibilità a finanziare, nel corso del prossimo anno, una progettazione condivisa dei due comuni per una stabilizzazione duratura dell’area interessata dal fenomeno degli smottamenti.

Allegati:

AllegatoDimensione
PDF icon Prefettura di Lecco-comunicato 11.10.201829.82 KB

AddToAny