Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Tu sei qui

Stato della sicurezza nel marchigiano, riunione ad Ancona

6 Dicembre 2018

Ultimo aggiornamento:

Giovedì 6 Dicembre 2018, ore 10:46
Obiettivi ed azioni comuni in un confronto tra prefetti e procuratori della Repubblica

Analisi di fine anno ad Ancona della situazione del territorio marchigiano e delle attività di prevenzione dai tentativi di infiltrazione della criminalità nella ricostruzione post terremoto. Sono gli argomenti discussi, ieri, nel corso di una riunione nell’Ufficio territoriale del Governo a cui hanno partecipato i prefetti e i procuratori della Repubblica delle Marche.

Unanime l’impegno ad incrementare le attività di prevenzione e repressione del traffico e dello spaccio delle sostanze stupefacenti. Particolare attenzione è stata rivolta, inoltre, al mondo del lavoro ed allo sfruttamento della mano d’opera. Via libera, infine, ad uno schema di intesa interistituzionale per il coordinamento delle attività in materia di controlli sui cantieri pubblici e privati della ricostruzione.

Alla riunione hanno preso parte i prefetti di Ancona, Antonio D’Acunto, di Ascoli Piceno, Rita Stentella, di Fermo, Maria Luisa D’Alessandro, di Macerata, Iolanda  Rolli, di Pesaro Urbino, Carla Cincarilli, il procuratore generale presso la Corte di Appello di Ancona Sergio Sottani, il procuratore della Repubblica di Ancona Garulli, di Pesaro, Tedeschini,  di Urbino, Boni, il procuratore della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni, Lebboroni e un rappresentante della Procura di Ascoli.

Allegati:

AllegatoDimensione
PDF icon Il comunicato66.21 KB

AddToAny