Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Tu sei qui

Tecnologia a Ragusa contro la violenza sulle donne

10 Novembre 2017

Ultimo aggiornamento:

Venerdì 10 Novembre 2017, ore 10:33
Presentata in prefettura una app di pronto intervento a tutela delle vittime

Contrasto alla violenza di genere, stato dell'arte e iniziative per una rete interistituzionale a supporto delle vittime. Questi i temi affrontati ieri a Ragusa nel corso della riunione della Conferenza provinciale permanente, presieduta dal prefetto Maria Carmela Librizzi.

Il fenomeno della violenza nei confronti delle donne e della violenza di genere è stato analizzato con l'obiettivo di individuare priorità e aree d'intervento per mettere a sistema le potenzialità di tutte le componenti istituzionali e di tutti i soggetti a vario titolo impegnati nel delicato settore. Il prefetto ha posto l'accento sulla prevenzione, con specifico richiamo ai controlli sul territorio per una maggiore sicurezza nei luoghi a più alto rischio (giardini pubblici, periferie urbane, negli autobus, ecc.), all’informazione centrata sulla cultura della non violenza, sul rispetto tra generi e sul corretto utilizzo dell’immagine femminile da parte dei media.

Occorre un profondo cambiamento culturale ma, intanto, consolidare il lavoro di rete così come previsto dal Piano d’azione straordinario contro la violenza sessuale e di genere, a partire dalla prevenzione, dalla formazione delle professionalità che entrano in contatto con fatti di violenza di genere o di stalking, dal potenziamento dei servizi territoriali e dei centri antiviolenza, e anche dalla formulazione di innovative linee d’azione.

La tecnologia può dare una mano: sono state presentate app di pronto intervento delle Forze dell'ordine e anche il progetto SOS on-line per l’utente in cerca di aiuto, con la costruzione di una piattaforma interistituzionale di informazioni strutturate e suggerimenti che consenta alla persona interessata di interfacciarsi in maniera anonima con professionisti esperti.

Una Task Force interistituzionale coordinerà poi dei progetti per singola linea di azione sulla base dei quali pervenire alla stipula di un protocollo d’intesa.

Ragusa, un momento della riunione della Conferenza provinciale permanente

Allegati:

AllegatoDimensione
PDF icon Prefettura di Ragusa-comunicato 09.11.201746.76 KB