Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Tu sei qui

Venezia, il prefetto dispone la precettazione per i lavoratori dell'aeroporto

20 Aprile 2017

Ultimo aggiornamento:

Giovedì 20 Aprile 2017, ore 15:27
La data indicata per lo sciopero coincide con un notevole afflusso turistico

Dopo l'incontro in prefettura tra le organizzazioni sindacali FILT CGIL, UILT UIL e UGL Trasporto Aereo, WFS Ground Italy ed Aviapartner, società di handling presso l’aeroporto Marco Polo di Venezia, e la Save, ente gestore presso il predetto scalo aeroportuale, il prefetto di Venezia, Carlo Boffi, ha disposto il provvedimento di precettazione per "il fondato pericolo di un pregiudizio grave ai diritti della persona costituzionalmente tutelati, con possibili ripercussioni in termini di ordine pubblico".

La riunione era stata convocata con l'obiettivo di differire lo sciopero indetto per il 21 aprile 2017 ad altra data, perchè concomitante in un periodo di notevole affluenza turistica ed in una giornata in cui è previsto un picco del traffico aereo, con la previsione di un transito di circa 33.000 passeggeri.

La situazione potrebbe generare, infatti, disservizi e gravi criticità sotto il profilo dell’ordine e della sicurezza pubblica, anche tenuto conto peraltro che l’aeroporto Marco Polo continua ad essere interessato da lavori di miglioramento infrastrutturale, che ne rendono parzialmente limitata la fruibilità.

In proposito, il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, per delega del Presidente del Consiglio dei Ministri, aveva già ordinato il differimento ad un’altra data di una serie di scioperi del personale nei vari settori del trasporto aereo, che avrebbero comportato una significativa limitazione al diritto alla mobilità di centinaia di migliaia di persone, impattando anche sullo scalo veneziano.

Allegati:

AllegatoDimensione
PDF icon L'ordinanza del prefetto587.43 KB