Vai al contenuto della pagina | Vai al menù di secondo livello
Home  |  Ministero  |  I dipartimenti  |  Dipartimento della pubblica sicurezza  |  Ufficio Centrale Ispettivo

Ufficio Centrale Ispettivo

L’Ufficio Centrale Ispettivo è stato istituito dalla legge di riforma dell’Amministrazione della Pubblica Sicurezza del 1° aprile 1981 n.121 (art.5) con il compito di:
- verificare l’esecuzione degli ordini e delle direttive del Ministro e del Capo della Polizia;
- riferire sulla attività svolta dagli uffici ed organi periferici dell’Amministrazione della Pubblica Sicurezza;
- verificare l’efficacia dei servizi e la corretta gestione patrimoniale e contabile.

Con decreto del 25 giugno 1998 sono state attribuite all’Ufficio Centrale Ispettivo le funzioni di vigilanza in materia di sicurezza e salute sui luoghi di lavoro, previste dal Decreto legislativo 626\94 con competenze su tutte le aree riservate del Ministero dell’Interno.
Nel 2007 la “Legge finanziaria” ha soppresso le Direzioni Interregionali attribuendo all’Ufficio Centrale Ispettivo competenze sia ispettive che di vigilanza, per cui si è reso necessario provvedere ad una rimodulazione dell’Ufficio secondo le seguenti nuove articolazioni.
Infine si ricorda il Decreto del Presidente della Repubblica del 22 giugno 2009 nr. 96 che prevede all’art.1 comma 2 Ter l’espletamento delle funzioni ispettive e di controllo sull’attività svolta dagli Uffici Centrali da parte dell’Ufficio Centrale Ispettivo.
Il nuovo assetto ordinamentale – di fatto già operativo – che verrà ufficializzato con apposito Decreto Interministeriale in via di emanazione, prevede un Direttore, un corpo di 28 “Ispettori Generali” che  da lui dipendono direttamente ed i seguenti 4 Servizi:

a) Servizio Coordinamento  Attività Ispettiva, Studi e Proposte
Articolato su due Divisioni:
• Divisione Coordinamento Attività Ispettiva
• Divisione Studi Fenomenologie Gestionali.
Provvede ad analizzare le risultanze delle attività di verifica e predispone le sintesi degli esiti ispettivi, segnalando le problematiche gestionali emerse per le valutazioni del Capo della Polizia e delle Direzioni Centrali competenti, al fine di risolvere le criticità e migliorare sia l’assetto organizzativo che i profili gestionali.

b) Servizio Ispettivo Territoriale
Articolato su tre Divisioni, ciascuna della quali opera con competenza territoriale sulle aree di seguito specificate:
• Divisione Ispettiva Italia Settentrionale
• Divisione Ispettiva Italia Centrale e Sardegna
• Divisione Ispettiva Italia Meridionale e Sicilia

Provvede alla pianificazione annuale dell’attività ispettiva e all’istruttoria della stessa, all’analisi delle relazioni ispettive e delle relazioni semestrali sui controlli interni operati dai Dirigenti degli Uffici della Polizia di Stato.
Rimette al Servizio Coordinamento Attività Ispettiva, Studi e Proposte le risultanze dell’attività ispettiva.

c) Servizio Affari Generali e del Personale
Il Servizio Affari Generali e del Personale composto da un’unica divisione cura:
- Gli affari generali, organizzativi ed i supporti tecnico-logistici;
- La gestione del personale, l’aggiornamento e la formazione;
- La tenuta della documentazione classificata della Segreteria di Sicurezza.
- Tenuta dell’Archivio Generale e delle norme relative al trattamento dei dati sensibili.

d) Servizio di VigilanzaTale servizio ha il compito di verificare l’osservanza degli adempimenti previsti dal Decreto Legislativo 9 Aprile 2008 nr. 81 (ex D.ivo 626/94) e dal Decreto Legislativo 3 Agosto 2009 nr.106 nelle aree riservate del  Ministero dell’Interno e degli Uffici periferici.Il Servizio è composto da due Divisioni con a capo un Primo Dirigente Medico della Polizia di Stato  e di un Ufficio Tecnico con a capo un Primo Dirigente Tecnico della Polizia di Stato.

La 1^ Divisione tratta la vigilanza programmata ed emergente presso tutte le strutture riservate del Ministero dell’Interno, nonché, a richiesta, presso le strutture convenzionate.

La 2^ Divisione tratta lo studio e l’analisi della legislazione vigente ai fini della formazione e dell’aggiornamento professionale dei medici preposti allo specifico settore della vigilanza e per ogni utile contributo informativo ai datori di lavoro sulla legislazione vigente.
 
L’Ufficio Tecnico svolge attività di studio e consulenza; effettua rilievi tecnici strutturali e ambientali sui luoghi di lavoro e sui cantieri temporanei e mobili insistenti nelle aree riservate ed operative dipendenti dal Ministero dell’Interno; le valutazioni sulla sicurezza degli impianti in relazione a possibili rischi fisici, chimici e biologici.

Lo stesso Servizio ha altresì istituito lo sportello telematico sul portale “Doppia Vela” per rispondere  ai quesiti formulati in materia di sicurezza dei luoghi di lavoro e di tutela dei lavoratori.


Icona Invia | Invia Icona Stampa | Stampa RSS | RSS
Ministero dell'Interno