Vai al contenuto della pagina | Vai al menù di secondo livello
Home  |  Sala Stampa  |  Notizie  |  Arrestato a Casal di Principe il boss della camorra Raffaele Diana

Notizie

Lotta alle mafie

04.05.2009

Arrestato a Casal di Principe il boss della camorra Raffaele Diana

Maroni: «È un altro durissimo colpo inferto ai Casalesi». I complimenti del ministro dell'Interno e del sottosegretario Mantovano al Capo della Polizia Manganelli

Raffaele Diana, detto ‘Rafilotto’, era uno dei capi del clan dei Casalesi. Raffaele DianaRicercato dal 2004 per associazione mafiosa e omicidio, era stato inserito nell'elenco dei 30 latitanti più pericolosi e rientrava nel ‘Programma speciale di ricerca’.

Ieri pomeriggio gli agenti della Squadra mobile di Caserta lo hanno arrestato in un appartamento a Casal di Principe, in provincia di Caserta, dove si trovava nascosto in un bunker di cemento ricavato nel vano scala. Aveva con sé pistole e munizioni.

Il ministro dell'Interno Roberto Maroni si è complimentato per l’operazione con capo della Polizia Antonio Manganelli.
«La cattura di Diana operata dalla Squadra Mobile di Caserta - ha commentato - è un altro durissimo colpo inferto ai Casalesi, frutto dell’efficace strategia di contrasto alla criminalità organizzata messa in atto in quel territorio da governo e ministero dell’Interno».

«L’ennesimo colpo inflitto ai danni della criminalità - ha dichiarato il sottosegretario all'Interno Alfredo Mantovano - deve indurre la popolazione campana, e tutte quelle che risiedono in aree caratterizzate da forte infiltrazione mafiosa, a una sempre più stretta collaborazione con le Istituzioni per isolare e sconfiggere definitivamente ogni forma di illegalità».





Icona Invia | Invia Icona Stampa | Stampa RSS | RSS
Ministero dell'Interno