Vai al contenuto della pagina | Vai al menù di secondo livello
Home  |  Sala Stampa  |  Notizie  |  Rinnovato il 'Patto per Bologna sicura'

Notizie

Sicurezza

17.02.2012

Rinnovato il 'Patto per Bologna sicura'

Dalla collaborazione tra prefettura e comune l'impegno ad un maggiore controllo del territorio. Cancellieri: «I cittadini sentiranno questa intesa e ne faranno parte»

Patto BolognaMaggiore collaborazione tra prefettura e comune nello sviluppo di politiche integrate di sicurezza urbana. E' l'obiettivo del nuovo 'Patto per Bologna sicura' sottoscritto oggi, alla presenza del ministro dell'Interno Anna Maria Cancellieri, tra il prefetto Angelo Tranfaglia e il sindaco Virginio Merola. L'accordo, che rinnova il precedente del 2007, avrà durata biennale e sarà sottoposto a verifiche semestrali.
«Questo patto - ha commentato il ministro - ha un significato molto forte di alleanza, di intesa e di accordo sul voler lavorare tutti insieme con l'obiettivo comune che è la tutela dei cittadini. I cittadini di Bologna sentiranno questa intesa e ne faranno parte, anche perchè qui c'è un forte senso di appartenenza e i bolognesi sentono di essere un pezzo di Stato». 
Tra gli obiettivi dell'accordo:

  • promuovere azioni congiunte, progettualità ed interventi su aree a rischio sicurezza
  • valorizzare il cosiddetto “modulo permanente di confronto”
  • migliorare ed integrare il circuito informativo interistituzionale
  • attivare percorsi di ascolto e confronto con le diverse espressioni della realtà locale.

Prefettura e comune si impegnano, inoltre, ad ottimizzare il controllo dello spazio pubblico attraverso un migliore coordinamento dei servizi di prossimità ed una maggiore presenza di uomini delle forze dell'ordine nelle zone a rischio degrado, specie nelle ore notturne. Più verifiche di polizia amministrativa per i luoghi di pubblico spettacolo e contro il commercio abusivo e la contraffazione, ma anche un più efficiente scambio di informazioni fra le autorità locali. Il Comune, ad esempio, trasmetterà alla prefettura ogni tre mesi l'elenco delle licenze imprenditoriali al fine di prevenire eventuali infiltrazioni della criminalità organizzata.
Il Patto prevede, infine, un incremento di personale della Polizia di Stato per complessive 27 unità a potenziamento dell’organico effettivo.





Icona Invia | Invia Icona Stampa | Stampa RSS | RSS
Ministero dell'Interno