Vai al contenuto della pagina | Vai al menù di secondo livello
Home  |  Sicurezza  |  Servizio Polizia Ferroviaria

Servizio Polizia Ferroviaria

Polizia ferroviaria: servizio in StazioneLa Polizia Ferroviaria è una Specialità della Polizia di Stato, preposta alla prevenzione ed alla repressione dei reati, nonché alla tutela dell'ordine e della sicurezza pubblica in ambito ferroviario. In particolare, svolgendo la sua attività sia di giorno che di notte, è presente sui treni in corsa, assicura la vigilanza nelle stazioni ed il pattugliamento delle linee ferroviarie, persegue i reati che pregiudicano l'esercizio ferroviario, la sicurezza e la regolarità dei trasporti.

La distribuzione sul territorio e la presenza sui convogli costituisce un valido presidio contro quelle forme di criminalità che si esprimono nell'ambito ferroviario e punto di riferimento per il cittadino che usufruisce del treno come mezzo di trasporto. La Polizia Ferroviaria è organizzata in un ufficio centrale, denominato Servizio Polizia Ferroviaria, ed in uffici periferici, costituiti da 15 "compartimenti", 17 "sezioni", 36 "sottosezioni", 169 "posti polfer".

Polizia ferroviaria: servizio in StazioneIl Servizio Polizia Ferroviaria ha sede in Roma, presso il Dipartimento della Pubblica Sicurezza, ed ha compiti di organizzazione generale e di direzione a livello nazionale dei servizi della specialità. E' articolato in due divisioni e, in particolare, pianifica e coordina i servizi operativi e sviluppa progetti relativi alla sicurezza della circolazione e degli impianti ferroviari; studia gli aspetti tecnici, organizzativi e gestionali della Polizia Ferroviaria; elabora statistiche sull'attività di polizia ferroviaria per lo studio, l'analisi e la individuazione di strategie finalizzate al contrasto della criminalità in ambito ferroviario; cura i rapporti internazionali con i gestori dei servizi ferroviari e con altre amministrazioni, enti e soggetti interessati.

Polizia ferroviaria: servizio in StazioneI compartimenti di Polizia Ferroviaria, che provvedono all'espletamento dei servizi della specialità, alle dipendenze del Servizio Polizia Ferroviaria, hanno competenze regionali e interregionali ed hanno sede nelle città di Ancona, Bari, Bologna, Cagliari, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Reggio Calabria, Roma, Torino, Trieste, Venezia, Verona. Da essi dipendono le minori articolazioni periferiche.

La Polizia Ferroviaria fa parte di un organismo internazionale, denominato "COLPOFER", che si occupa della cooperazione tra le polizie ferroviarie europee ed i servizi di sicurezza delle società di trasporto ferroviario. Il gruppo, per l'esame e la soluzione delle problematiche comuni, si riunisce due volte l'anno, a Parigi in primavera ed in uno dei paesi partecipanti in autunno.

1° DIVISIONE - Si occupa degli affari generali e della gestione del personale (formazione,beni e servizi) in raccordo con gli uffici centrali e periferici, cura studi e ricerche in materia di Polizia Ferroviaria e sicurezza della circolazione e degli impianti ferroviari, gestisce i rapporti internazionali, si occupa dei rapporti con i gestori dei servizi ferroviari e con altre amministrazioni od enti, cura i rilevamenti statistici dell'attività della Polizia Ferroviaria.

2° DIVISIONE - Si occupa a livello nazionale della pianificazione e coordinamento dei servizi operativi, dello sviluppo dei progetti relativi alla sicurezza della circolazione e degli impianti ferroviari. Studia, monitorizza ed effettua analisi dell'attività preventiva e repressiva della Polizia Ferroviaria per l'elaborazione di strategie finalizzate al contrasto della criminalità in ambito ferroviario. Predispone programmi e strategie pianificate in ambito comunitario per l'individuazione di modelli operativi integrati tra le varie polizie europee.


Icona Invia | Invia Icona Stampa | Stampa RSS | RSS
Ministero dell'Interno