Vai al contenuto della pagina | Vai al menù di secondo livello
Home  |  Sala Stampa  |  Notizie  |  Decreto flussi lavoratori non comunitari stagionali 2013: da domani possibile inviare le domande telematiche

Notizie

Immigrazione

25.03.2013

Decreto flussi lavoratori non comunitari stagionali 2013: da domani possibile inviare le domande telematiche

L'inserimento, tramite applicativo del ministero dell'Interno, sarà possibile dalle ore 8 del 26 marzo fino alle ore 24 del 31 dicembre 2013. La quota massima di ingressi è di 30.000 persone

Dalle ore 8 di domani mattina, 26 marzo 2013, sarà possibile inviare le domande di nulla osta all’assunzione per lavoro stagionale, utilizzando il sistema telematico disponibile sul sito del ministero dell'Interno.
E' stato infatti pubblicato oggi sulla Gazzetta Ufficiale nr. 71 il decreto del presidente del Consiglio dei Ministri 15/02/2013 concernente la programmazione transitoria dei flussi di ingresso nel territorio dello Stato per lavoratori non comunitari stagionali per l’anno 2013.
L'invio delle domande, attraverso l'applicativo all’indirizzo https://nullaostalavoro.interno.it/Ministero/index2.jsp  sarà possibile fino al 31 dicembre del 2013.

Il decreto - che prevede una quota massima di ingressi di 30.000 cittadini stranieri residenti all'estero - stabilisce che sia ammesso l'ingresso di lavoratori subordinati stagionali non comunitari di Albania, Algeria, Bosnia-Herzegovina, Croazia, Egitto, Repubblica delle Filippine, Gambia, Ghana, India, Kosovo, Repubblica ex Jugoslava di Macedonia, Marocco, Mauritius, Moldavia, Montenegro, Niger, Nigeria, Pakistan, Senegal, Serbia, Sri Lanka, Ucraina, Tunisia. Il provvedimento, inoltre, nell'ambito della quota delle 30.000 unità, ne riserva 5.000 per i lavoratori non comunitari che abbiano fatto ingresso in Italia per prestare lavoro subordinato stagionale per almeno due anni consecutivi e per i quali il datore di lavoro presenti richiesta di nulla osta pluriennale per lavoro subordinato stagionale.

In merito al nulla osta al lavoro, al fine di semplificare le procedure, la sottoscrizione del contratto di soggiorno sarà valevole ai fini della comunicazione obbligatoria.





 | Gradimento Icona Invia | Invia Icona Stampa | Stampa Condividi su Google+ Condividi su Facebook Condividi su Twitter  | Condivisione RSS | RSS
Ministero dell'Interno