Comunicati stampa

Sezione di appartenenza
Sala stampa

Il sottosegretario all’Interno Achille Variati esprime la propria soddisfazione per la nomina del gruppo di studio per la modifica dell'ordinamento degli enti locali, insediatosi al Viminale. «Iniziamo una stagione di riforme profonde del sistema degli enti locali» è il commento di Variati, che coordinerà politicamente il processo su delega del ministro Lamorgese. «Un lavoro che considero di fondamentale importanza nella logica di modernizzazione e rilancio del Paese, per due grandi ragioni.

Il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, ha espresso la sua soddisfazione per l’inchiesta condotta dalla procura di Roma e dalla polizia postale che ha portato all'arresto di 13 persone e all'obbligo di dimora per altre 7, tra le quali alcuni dipendenti della Tim, per accesso abusivo ai sistemi informatici, detenzione abusiva di sistemi informatici, detenzione abusiva di codici di accesso e commercializzazione illegale di archivi informatici: «Ancora una volta la magistratura e forze di polizia confermano il loro costante impegno anche contro le truffe in danno delle aziende e degli ute

“Sulle minacce e le intimidazioni nei confronti dei giornalisti coinvolgeremo le prefetture con tavoli di analisi del fenomeno a cui parteciperanno l’ordine professionale e le associazioni di categoria, da convocare, in tempi brevi, anche da remoto.

Il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, ha presieduto questa mattina, in videoconferenza, l’Osservatorio contro gli atti intimidatori nei confronti degli amministratori locali. Presenti il sottosegretario all’Interno, Achille Variati, i vertici dell’amministrazione dell’interno, rappresentanti dei ministeri della Giustizia e dell’Istruzione, il presidente dell’Anci, Antonio Decaro, e, per l’Upi, i presidenti delle Province de L’Aquila e di Cosenza.

Il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, ha espresso “il plauso e la soddisfazione per le operazioni contro la criminalità organizzata di questa mattina che ha visto impegnati a Roma, a Trapani e a Reggio Calabria centinaia di donne e uomini della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, coordinati dalle competenti Direzioni distrettuali antimafia, e che hanno portato all’esecuzione di decine di misure cautelari ed al sequestro di ingenti patrimoni illeciti accumulati da alcuni sodalizi criminali locali con le attività di infiltrazione dei territori e, in

«Ho manifestato al Capo della Polizia Franco Gabrielli l’apprezzamento e la gratitudine per la vasta operazione antidroga di questa mattina, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Trieste, che, dopo una intensa attività di indagine delle squadre mobili di Trieste e Udine, insieme al Servizio centrale operativo della Direzione centrale Anticrimine e alla Direzione centrale per i Servizi Antidroga, ha consentito di sgominare un sodalizio criminale dedito al traffico internazionale di cocaina ed eroina», ha dichiarato il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese.

Il ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese, ha incontrato, in videoconferenza, i sindaci delle città metropolitane. Il lungo e costruttivo confronto ha consentito agli amministratori locali di evidenziare la necessità di adottare interventi normativi ed operativi ritenuti indispensabili per rafforzare l'attività delle polizie locali ed assicurare la più efficace collaborazione con le forze di polizia.

"Ferma condanna degli atti incendiari della scorsa notte a Lampedusa che fanno seguito ad altri gravissimi episodi dei giorni scorsi", ha dichiarato il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese. "Il Viminale sta profondendo ogni sforzo per affrontare la difficile situazione dell'isola a seguito della pressione migratoria nel Mediterraneo. Lo Stato c'è. Dobbiamo individuare i responsabili che tentano di alimentare tensioni e offendono la solidarietà e la generosità della comunità lampedusana", ha aggiunto la titolare dell'Interno.