Autorità di gestione dei servizi di cura all'infanzia e agli anziani non autosufficienti

Autorità di gestione dei servizi di cura all'infanzia e agli anziani non autosufficienti

Il Programma Nazionale servizi di cura all'Infanzia e agli Anziani non autosufficienti rientra nel più generale Piano di azione e coesione e nasce dalla riprogrammazione del Fondo di cofinanziamento nazionale (legge 183/1987) e dalla Delibera Cipe n. 96 del 3 agosto 2012. 
Il Programma integra le disponibilità finanziarie dei Comuni nelle quattro Regioni dell'area convergenza Campania, Puglia, Calabria e Sicilia e si pone l’obiettivo di potenziare i servizi primari di cura destinati alle fasce sociali deboli, quali l'infanzia e gli anziani, apportando altresì ricadute positive nei territori di riferimento, sia sotto il profilo del potenziamento dell’offerta dei servizi, sia attraverso la creazione di posti di lavoro e l’emersione del lavoro irregolare, migliorando la “sicurezza sociale dei territori”. 
Le funzioni di Autorità di gestione del Programma sono svolte, dal 1 agosto 2020, dal prefetto Angelo Carbone.

Ultimo aggiornamento
Martedì 20 Ottobre 2020, ore 11:11