Centro di coordinamento sul fenomeno degli atti intimidatori nei confronti dei giornalisti

Presieduto dal ministro dell’Interno, svolge attività di monitoraggio, analisi e scambio di informazioni sul fenomeno, promuove approfondimenti e formula proposte per l’individuazione di strategie di prevenzione e contrasto. Opera attraverso un organismo permanente di supporto incardinato presso il dipartimento della Pubblica Sicurezza
Centro di coordinamento sul fenomeno degli atti intimidatori nei confronti dei giornalisti

Il “Centro di coordinamento dell’attività di monitoraggio, analisi e scambio permanente di informazioni sul fenomeno degli atti intimidatori nei confronti dei giornalisti” è stato istituito con decreto del ministro dell’Interno il 21 novembre 2017.

È presieduto dal ministro dell’Interno ed è composto dal capo di Gabinetto, dal capo della Polizia, dal presidente e dal segretario generale della Federazione Stampa Italiana e dal presidente e dal segretario generale dell’Ordine dei Giornalisti.

Il Centro di coordinamento, attraverso il potenziamento degli strumenti di monitoraggio e lo scambio di informazioni tra i diversi soggetti interessati, promuove approfondimenti e analisi sul fenomeno degli atti intimidatori nei confronti dei giornalisti e formula proposte finalizzate alla individuazione di mirate strategie di prevenzione e contrasto.

Successivamente, con un decreto del capo della Polizia del 10 settembre 2018, è stato istituito l’Organismo permanente di supporto al Centro di coordinamento. Ne fanno parte oltre che rappresentanti dello stesso dipartimento della Pubblica Sicurezza, anche componenti designati dall’Arma dei Carabinieri e dalla Guardia di Finanza, nonché dalla Federazione Stampa Italiana e dal Consiglio dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti.

L’organismo permanente di supporto ha la funzione di proporre al Centro di coordinamento iniziative e strategie utili a rafforzare la prevenzione e il contrasto degli atti intimidatori contro i giornalisti e riferisce periodicamente sull’andamento del fenomeno in esame e sugli sviluppi delle iniziative in corso.

Ultimo aggiornamento
Venerdì 12 Marzo 2021, ore 20:00