153 progetti per lo sviluppo del Molise

Il presidente del consiglio Conte alla prefettura di Campobasso
14 Ottobre 2019
Temi
Ultimo aggiornamento
Mercoledì 16 Ottobre 2019, ore 20:51
Il presidente Conte, in prefettura, sigla un'intesa per l'accelerazione degli investimenti nella regione

Uno strumento per accelerare lo sviluppo del Molise, attraverso progetti strategici per la valorizzazione del territorio, è stato firmato dal presidente del Consiglio dei ministri Giuseppe Conte, insieme al ministro per il Sud Giuseppe Provenzano e all’amministratore delegato di Invitalia Domenico Arcuri, venerdì 11 ottobre scorso. 

E' il "Contratto Istituzionale di Sviluppo (CIS)" del Molise, lo strumento individuato dal Governo e consiste in interventi immediatamente realizzabili - tramite il  finanziamento di  153 progetti per complessivi 220 milioni di euro - che spaziano dal rafforzamento delle infrastrutture alla riqualificazione dei borghi, alla tutela e al recupero storico-artistico dei percorsi tratturali, alla realizzazione di poli di attrazione culturale.

Conte, accolto dal prefetto del capoluogo Maria Guia Federico, ha espresso sincero apprezzamento per il proficuo confronto tra i diversi attori locali che ha portato, in tempi rapidi, a risultati eccellenti, grazie anche a un metodo innovativo che li ha resi diretti protagonisti di un progetto corale per il rilancio del Molise.

Il prefetto Federico ha manifestato al Premier gratitudine e riconoscenza, a nome dell’intera comunità, per l’attenzione mostrata verso la regione, della quale ha saputo cogliere appieno le notevoli potenzialità di sviluppo.

Erano presenti all’incontro il presidente della regione Donato Toma, il prefetto di Isernia Cinzia Guercio, il magnifico rettore Luca Brunese, il consigliere per il Sud della Presidenza del Consiglio Gerardo Capozza, il presidente della camera di commercio, i presidenti delle province di Campobasso e Isernia, i sindaci molisani, i vertici regionali dell’ANCI, delle associazioni di categoria del comparto economico e delle organizzazioni sindacali.