55° Tirreno Adriatica e 31° Giro Rosa, il ciclismo riparte in sicurezza

Gara ciclistica
Foto di
Imagoeconomica
29 Agosto 2020
Temi
Ultimo aggiornamento
Sabato 29 Agosto 2020, ore 11:06
Dalla prefettura di Terni le misure anti-Covid per lo svolgimento degli eventi

Sicurezza e gestione dell'emergenza sanitaria da Covid-19 per le gare ciclistiche 55° Tirreno Adriatica e 31° Giro Rosa in programma il 10 e 14 settembre 2020. Di questo si è discusso, ieri, nella prefettura di Terni nel corso di una riunione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica.

Gli organizzatori delle competizioni sportive hanno illustrato il contenuto delle misure di sicurezza proposte al fine di garantire l'incolumità dei partecipanti e degli spettatori. Tali misure saranno oggetto di ulteriori approfondimenti, alla presenza degli organizzatori e dei comuni interessati dal transito delle gare.

In occasione dello svolgimento degli eventi sportivi, inoltre, saranno adottate tutte le misure per il contenimento del contagio da Covid-19, in conformità a quando previsto dai protocolli e dalle linee guida predisposti dalla Federazione ciclistica italiana.

Ai sindaci dei Comuni interessati al transito delle gare, il compito di valutare l'opportunità di adottare specifiche ordinanze con le quali prevedere l'obbligo per il pubblico e tutti i soggetti coinvolti nella realizzazione degli eventi di utilizzare i dispositivi di protezione individuale previsti dalla vigente normativa.

Alla riunione sono intervenuti i vertici provinciali delle Forze dell'ordine, i rappresentanti dei comuni di Terni, Arrone, Ferentillo, Montefranco, Narni e San Gemini, una rappresentanza della centrale operativa provinciale del 118 e delle società sportive Rcs Sport e 4 Erre S.S.D.A.R.L.