Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Tu sei qui

Abusivismo e contraffazione: più agenti a Venezia

2 Maggio 2019

Ultimo aggiornamento:

Martedì 7 Maggio 2019, ore 13:40
L’organico sarà ampliato con assunzioni a tempo determinato

La vendita di prodotti contraffatti e l’abusivismo commerciale rappresentano una piaga per la provincia di Venezia, soprattutto nella stagione estiva. Per meglio potenziare e coordinare le attività di prevenzione e contrasto ai fenomeni, è stato siglato nella prefettura di Venezia un accordo che coinvolge, oltre alla prefettura, la città metropolitana di Venezia, i comuni di Venezia, Caorle, Cavallino-Treporti, Chioggia, Eraclea, Jesolo, San Michele al Tagliamento e le associazioni di categoria.

I controlli saranno potenziati con l’impiego di aliquote straordinarie di forze dell’ordine e di agenti delle polizie municipali. I comuni firmatari aumenteranno l’organico con dipendenti della polizia municipale e con personale a tempo determinato, la cui assunzione sarà finanziata dalle associazioni di categoria.

Potenziate anche le comunicazioni con la centrale operativa e la rete dei ponti radio per garantire un pronto intervento.

Infine, è prevista una campagna di sensibilizzazione attraverso messaggi audio che saranno diffusi presso le strutture ricettive e i lidi.

Allegati:

AllegatoDimensione
PDF icon Comunicato stampa730.24 KB
PDF icon Il protocollo3.21 MB

AddToAny