Accoglienza: Mauri in visita al Servizio centrale del Siproimi

Il viceministro Mauri (seduto al centro) durante la visita al Servizio centrale Siproimi
20 Febbraio 2020
Ultimo aggiornamento
Martedì 3 Marzo 2020, ore 12:21
Apprezzamento per il lavoro fatto sul territorio nel segno dell'inclusione sociale dei migranti e della legalità

«Il confronto di oggi è stato molto proficuo e sarà utile anche alla discussione sul tema dell’immigrazione che sta impegnando il ministero dell’Interno e il governo».

Lo ha detto oggi il viceministro dell'Interno Matteo Mauri dopo aver visitato il Servizio centrale del Sistema di protezione per titolari di protezione internazionale e per minori stranieri non accompagnati (Siproimi), a Roma, dove oltre alle persone che lavorano nella struttura ha incontrato anche i referenti dell'Area immigrazione dell'Associazione nazionale comuni italiani (Anci).

Il Servizio centrale si occupa, in base a una convenzione ministero dell'Interno-Anci, di fornire assistenza e consulenza agli enti locali che erogano servizi di accoglienza e integrazione a minori stranieri e a stranieri titolari di protezione internazionale.

«Ho voluto essere qui per ascoltare e parlare con chi si occupa in concreto dell’accoglienza dei migranti nel nostro Paese e ha relazioni quotidiane con il territorio», ha spiegato Mauri, che ha apprezzato con i presenti i risultati del lavoro portato avanti negli anni dai comuni e dalle associazioni per l'inclusione sociale dei migranti promuovendo legalità e non discriminazione.