Ministero dell'Interno

Ministero dell’Interno

Tu sei qui

Analisi dell'incidentalità stradale a Cremona

cremona_cosp_14_01_2020.jpg

Cremona, il comitato provinciale per la sicurezza pubblica riunito in prefettura

Foto:

Prefettura Cremona
14 Gennaio 2020

Ultimo aggiornamento:

Martedì 14 Gennaio 2020, ore 16:54
Nuove iniziative per la sicurezza delle strade limitrofe ad aree particolarmente frequentate

Analisi dell'incidentalità stradale questa mattina nella riunione del Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica di Cremona, presieduta dal prefetto Vito Danilo Gagliardi. 

Alla discussione sulle iniziative e l'analisi dei dati dell'anno appena concluso hanno contribuito il vice presidente dell’amministrazione provinciale, i vertici delle forze dell’Ordine, il comandante della sezione provinciale della Polizia Stradale, i comandanti delle polizie locali di Cremona, Crema e Casalmaggiore e il rappresentante del provveditore agli studi.

È oggi preminente la necessità di informare sul pericolo derivante dalle distrazioni cui si rendono protagonisti gli utenti della strada, anche quelli cosiddetti "deboli" (pedoni, ciclisti, ecc), soprattutto nell'uso poco accorto di smartphone. In particolare, è emerso il bisogno di intervenire sensibilizzando i più giovani per costruire da subito una diversa consapevolezza nell’approccio alla strada e all’uso di tali dispositivi.

Per questo sono in corso diversi programmi, a livello comunale e provinciale, con la partecipazione della questura, della polizia Stradale, e delle FF.OO. in generale, pensati in modo specifico per fare breccia sui giovani, dalle elementari fino alle superiori, anche coinvolgendo i genitori.

L’analisi dei dati relativi agli incidenti stradali nel 2019, anche se ha evidenziato una situazione tendenzialmente statica, tale da non destare particolari preoccupazioni, anche sul versante dei casi di guida in stato di ebrezza (in calo), con numeri in linea con la media nazionale e anche migliori se confrontati con le limitrofe provincie.

Nonostante il quadro generalmente positivo si è convinti che siano necessari nuovi interventi, sia di miglioramento della segnaletica-cartellonistica esistente in alcuni tratti, da calibrare evitando inutili confusioni, sia nel senso della installazione di nuovi accorgimenti su aree che considerate delicate o pericolose, come quelle in prossimità di centri ricreativi o discoteche particolarmente frequentate, come il tratto di SP45 che interessa il Magika Disco Club di Bagnolo Cremasco.

AddToAny